Serie A, calciomercato Roma: possibile la cessione di un big a gennaio

Parola d'ordine: fare cassa. Sarà un mercato di sofferenza quello della Roma, chiamata probabilmente ad effettuare una cessione illustre prima di potersi muovere in entrata.

22 condivisioni 42 commenti

di

Share

I tifosi sono avvisati: la Roma forse non potrà effettuare acquisti di spessore prima di aver ceduto un big. Il diktat imposto dalla proprietà giallorossa è stato chiaro, con il presidente James Pallotta che ha esposto al ds Monchi l'attuale situazione economica. Non sarà possibile spendere senza aver guadagnato qualcosa, magari anche a gennaio. Ecco perché il calciomercato assume adesso un'ombra quasi funerea sulla sorte dell'attuale quinta forza del campionato di Serie A, chiamata a fare di necessità virtù.

Monchi, ds della Roma
Monchi, ds della Roma, è chiamato ad una difficile impresa nel mese di gennaio: i giallorossi infatti non potranno spendere prima di aver incassato qualche milione dalle cessioni.

Nulla da fare per Eusebio Di Francesco, che dovrà cercare all'interno della propria rosa le soluzioni alla matassa tattica in cui si è trovato imbrigliato. Come detto però la situazione verrebbe risolta dalla cessione di un big già nell'attuale sessione di calciomercato, con Edin Dzeko, Kevin Strootman e Stephan El Shaarawy che potrebbero tutto a un tratto essere spogliati dell'aura di incedibilità da cui erano circondati.

Per Dzeko, unico centravanti vero in organico - considerando le caratteristiche tecniche di Patrik Schick -, l'impressione è quella di poter accettare una proposta proveniente dall'estero, qualora ovviamente venisse ritenuta conveniente. Il bosniaco, croce e delizia della Roma attuale, potrebbe dunque lasciare la Serie A solo in caso di input internazionali importanti. 

Strootman, invece, rischia di essere uno dei calciatori più svalutati all'interno di tutta la rosa capitolina: il rendimento della squadra si è chiaramente riflettuto anche nelle sue prestazioni, con Monchi che potrebbe trovarsi costretto ad ascoltare proposte assai inferiori rispetto ai 45 milioni della clausola rescissoria - come riferito da La Gazzetta dello Sport -. El Shaarawy, infine, piace in Premier e Bundesliga, così come quell'Alisson che tanto farebbe gola a Liverpool e PSG in vista della prossima estate.

Serie A, calciomercato Roma: il punto sulle cessioni

Cedere i vari Bruno Peres, Skorupski e Under non basterà: queste operazioni, definibili secondarie, non consentiranno infatti alla Roma di operare in maniera incisiva sul calciomercato. Con metà campionato di Serie A ancora tutto da giocare, i giallorossi si ritrovano adesso costretti ad un immobilismo che, salvo offerte interessanti per i propri top player, non offrirà alcuna alternativa a Di Francesco.

Gennaio indigesto dunque per i capitolini, che a luglio potrebbero perdere anche il gioiellino Lorenzo Pellegrini, arrivato dal Sassuolo durante la scorsa estate e già nel mirino di alcune big inglesi, che potrebbero contendersi il suo acquisto con club del calibro di Juventus e PSG.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.