Liverpool, ecco perché sulla maglia di van Dijk c'è la scritta Virgil

Premier League, lo zio del difensore olandese spiega il motivo della scelta di usare solamente il nome di battesimo: colpa dei problemi tra i genitori.

26 condivisioni 4 commenti

di

Share

Quel tifoso del Liverpool che, eccitato per l'acquisto a cifre record di Virgil van Dijk, ha deciso di correre al negozio per essere tra i primi ad avere la maglietta in rosso del centrale olandese, potrebbe aver ricevuto una spiacevole sorpresa una volta assistito alla presentazione del difensore da 85 milioni di euro.

Già, perché anche se avesse azzeccato il numero di maglia (il 4), non è detto che sia stato così fortunato al momento di comunicare il nome da stampare: semplicemente van Dijk, come da prassi, oppure il nome di battesimo, Virgil, come già utilizzato dal giocatore nelle sue precedenti esperienze, Southampton compreso?

La scelta più intelligente è stata sicuramente quella di chi ha optato per questa seconda opzione, perché l'olandese ha deciso di proseguire con il solo nome di battesimo sulla divisa. Una strada che anche altri calciatori prima di lui hanno seguito, ognuno per un motivo particolare.

Liverpool, ecco perché van Dijk ha Virgil sulla maglia

Quello del nuovo acquisto del Liverpool è legato alla sua storia personale, nello specifico alla travagliata relazione dei suoi genitori. A raccontarlo è lo zio del 26enne centrale della Premier League, Steven Fo Sieeuw, che al Sun ha spiegato le motivazioni che hanno sempre spinto van Dijk a mettere il nome Virgil sulla sua maglia:

È stato straordinario per ottenere un tale successo, nonostante gli alti e bassi che ci sono stati nella sua famiglia. Suo padre si è diviso dalla madre e dai suoi tre figli, tra cui appunto anche lui. E Virgil non glielo ha mai perdonato.

Lo zio del difensore del Liverpool, poi, ha proseguito il racconto:

La verità è che suo padre non si è fatto vedere per tanti anni importanti, quindi è sua madre che è il vero eroe della sua storia. Non togli il tuo cognome dalla maglia senza un motivo e Virgil ha fatto capire molto chiaramente quello che sente.

In ogni caso, anche il tifoso che ha sbagliato comprando la maglia con la scritta van Dijk, sarà certamente stato comunque felice una volta visto all'opera il suo beniamino all'esordio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.