Liga, il Barcellona spezza il tabù Anoeta: 4-2 alla Real Sociedad

La squadra di Valverde continua la propria marcia solitaria verso il titolo rimontando nel tempio dei baschi: era dal 2007 che non succedeva. Decisiva la doppietta di Suarez nella ripresa.

86 condivisioni 29 commenti

di

Share

Arrivati al giro di boa di una Liga che sembra sempre più chiusa, per le avversarie del Barcellona non resta che sperare nella maledizione dell'Anoeta. In casa della Real Sociedad, dove si gioca il posticipo della diciannovesima giornata, i blaugrana non vincono dal lontano 5 maggio 2007 (0-2 firmato Iniesta-Eto'o): da quel momento sono arrivate cinque sconfitte e due pareggi. 

Una volta scesi in campo, la maledizione sembrava dovesse continuare davvero visti i gol di Willian Josè e Juanmi che hanno riesumato gli scheletri nell'armadio della squadra di Valverde. Ma un gol di Paulinho a fine primo tempo ha fatto risvegliare il buon vecchio Barça, che nella ripresa è riuscito a vincere la partita grazie ad una doppietta di Suarez e al capolavoro finale di Messi.

A seguito della sconfitta del Manchester City in casa del Liverpool, i catalani rimangono così l'unica squadra imbattuta nei cinque massimi campionati europei e tornano a +9 dall'Atletico Madrid. Il Real Madrid, invece, è in ritardo di ben 19 punti (con una partita in meno). 

Liga, il Barcellona va subito sotto

Dopo un possesso palla a ritmi bassi del Barcellona, a sorpresa è la Real Sociedad a passare in vantaggio con il primo tiro in porta. Su cross di Xabi Prieto dalla destra sbuca Willian José, bravissimo con un colpo di testa a dare potenza e precisione al pallone che diventa imprendibile per Ter Stegen. Ottavo gol in questa Liga per l'attaccante brasiliano, dodicesimo stagionale comprendendo anche l'Europa League.

È timida la reazione del Barça, che non riesce ad incidere in questo avvio di gara complicato. Al contrario, a rendersi pericolosa è ancora la squadra di Eusebio Sacristan con un destro al volo da fuori tentato da Canales, mandato in angolo da Ter Stegen. Il portiere tedesco però non può nulla al 34' sul tiro di Juanmi, deviato da Sergi Roberto e finito in porta per il clamoroso 2-0 della Real. 

Prima dell'intervallo arriva rabbiosa la risposta del Barça, che riapre il match con il gol dell'ormai solito Paulinho. Servito in area da Suarez, l'ex Tottenham la tocca con la punta battendo Rulli e siglando il suo ottavo gol in campionato, che lo rende il centrocampista più prolifico di questa Liga. Nella ripresa i catalani dovranno essere più forti anche della cabala, poiché è dal 1930 che non rimontano una sfida a San Sebastian.

Nella ripresa è dominio blaugrana

Tornati in campo, ci porva subito a Messi a ristabilire la parità. Lanciato in profondità da Suarez, l'argentino salta Rulli finendo però sulla linea di fondo, venendo rimontato dal portiere della Real Sociedad. Passano pochi secondi ed è proprio Luis Suarez a trovare il pareggio in maniera piuttosto fortunosa: dopo aver ricevuto palla al limite dell'area sulla sinistra, l'uruguaiano la mette in mezzo pescando una traiettoria strana che beffa Rulli e si infila sotto l'incrocio. Voluto o non voluto, è un gol splendido.

Sfatato così il tabù Anoeta per l'attaccante del Barcellona, che in questo stadio non era mai andato in gol. A questo punto il Barça vuole vincerla e, sotto il diluvio sempre più fitto di San Sebastian, insiste con la manovra offensiva cercando di sfondare in verticale. L'occasione buona arriva a venti minuti dalla fine, ancora con El Pistolero bravo a freddare Rulli in area di rigore dopo una sbavatura della Real.

Nel finale i padroni di casa spariscono dal campo, favorendo così il possesso palla dei blaugrana che riescono anche a chiuderla grazie ad un capolavoro su punizione di Leo Messi. Sono diciassette ora le reti in campionato per il fenomeno argentino, il ventitreesimo stagionale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.