Real Madrid, Zidane ammette: "Che bastonata! Non trovo spiegazioni..."

Il tecnico, criticassimo, se la prende con la sfortuna: "Tante occasioni, ma non segniamo mai". Carvajal lo difende: "È il capitano della nave e non lo abbandoniamo"

29 condivisioni 34 commenti

di

Share

Si è spenta la luce. Quella del Real Madrid è una crisi senza fine: altro passo falso in campionato, stavolta una sconfitta, rimediata al Santiago Bernabeu per opera del Villareal. Tante occasioni sprecate e alla fine, minuto 87’, la beffa del gol subito da Pablo Fornals. E il Barcellona, domani, ha l’occasione per allungare ulteriormente, per andare a +19 nella trasferta con la Real Sociedar. 

Una distanza diventata incolmabile. Ma ora la situazione comincia a farsi davvero complicata, perché anche Atletico Madrid e Valencia corrono e lo stesso Villarreal si è portato a una sola lunghezza dal quarto posto dei Blancos. 

Zinedine Zidane, come logico, nella sua testa ha già rinunciato alla Liga: “Abbiamo ancora la Copa del Rey e la Champions”, ammette a fine partita. I media spagnoli sono passati alla critiche pesanti nei suoi confronti: pochi cambi rispetto alle ultime partite, gioco prevedibile, nessuna soluzione per rimediare al momento buio del Real Madrid

Real Madrid, Zidane ammette: "Che bastonata! Non trovo spiegazioni..."

Zinedine Zidane
Zinedine Zidane, 45, finito sotto accusa dopo il ko con il Villarreal: "Una bastonata, siamo stati sfortunati"

Zidane, a fine partita, se la prende con la sfortuna: il Real Madrid ha sbagliato troppi gol, ecco il motivo del ko con il Villarreal. 

Nel calcio, quando la palla non vuole entrare, diventa veramente un problema. Una squadra può fare tutto bene, però poi deve segnare quando ha l'opportunità di farlo.  Ultimamente noi non ci stiamo riuscendo mai, è un momento difficile per la fiducia, non meritavamo questo finale. Non so che dire, posso ripetere sempre la stessa cosa: dobbiamo continuare a lavorare, magari ci vorrà un po' di tempo ma torneremo a ottenere risultati positivi. La situazione diventa sempre più complicata, non dobbiamo pensare alla classifica della Liga, ma soltanto una partita alla volta per cambiare il trend negativo. 

Zinedine Zidane
Zinedine Zidane, 45 anni, tecnico del Real Madrid dal 2016: questo è il momento più buio della sua gestione

La Liga ormai non rientra più negli obiettivi del Real Madrid. Zidane è consapevole di dover puntare alle due coppe, quella del Rey e la Champions League, dove ci sarà il PSG negli ottavi di finale. 

Mentalmente non è semplice, i giocatori smettono inconsciamente di correre e lottare come dovrebbero, devono sapere che possiamo uscire tutti insieme da questo brutto momento. Abbiamo fatto di tutto per vincere, abbiamo avuto tante occasioni, sinceramente non c'è una spiegazione. Prima o poi la sfortuna finirà. Obiettivi? Abbiamo la Copa del Rey e la Champions League, è difficile perché non abbiamo mai vissuto un periodo così nero. Siamo una squadra ferita che deve rialzarsi, abbiamo la possibilità, ci sono tante partite. 

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo, 32 anni, rammaricato dopo il ko con il Villarreal: nella Liga in corso ha segnato soli 4 gol

Le critiche al gioco sono aumentate, in Liga il Real Madrid è diventato prevedibile. La stampa accusa l’allenatore di non trovare un rimedio alle difficoltà incontrate per la prima volta da quando guida i Blancos. Zidane non è d’accordo, anche se ammette di aver accusato la mazzata del Bernabeu:

Non sono d'accordo sul fatto che non produciamo gioco. I risultati sono negativi, ma il gioco c'è, non siamo prevedibili in attacco. Abbiamo avuto tante occasioni, lo ripeto. Oggi abbiamo preso una bella bastonata, dobbiamo guardare avanti. 

Carvajal difende il tecnico: "Non lo abbandoniamo"

Ci pensa Daniel Carvajal a difendere l'allenatore francese nel post-partita. La squadra, stando alle parole del terzino, è ancora unita intorno al suo tecnico.

Il risultato non rispecchia quello che si è visto nei 90 minuti. Nel secondo tempo abbiamo pagato un po' di stanchezza, ma una cosa è certa: chi non crede in questa squadra può andare via. Zidane? Con noi più che mai, è il capitano della nave e nessuno lo abbandona".

Nacho Fernandez
Nacho Fernandez, 27 anni, difensore del Real Madrid: "Noi malissimo in Liga, ma abbiamo ancora delle possibilità"

Nacho Fernandez, uno dei migliori in campo dei Blancos contro il Villarreal, ci crede ancora. Raggiungere il Barcellona sarebbe un'impresa, ma non qualcosa di impossibile:

Non so cosa stia succedendo. La squadra ha avuto un buon approccio in campo, abbiamo corso, ci siamo aiutati, ma alla fine non siamo riusciti a segnare al contrario del Villarreal. In campionato stiamo andando malissimo, ma siamo il Real Madrid e non possiamo abbassare mai la testa. Dobbiamo avere fiducia, credo che ci sia ancora qualche possibilità di vincere la Liga. Comunque siamo ancora in corsa nelle altre competizioni.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.