Liga, il Valencia non si ferma: 2-1 al Deportivo con Guedes e Rodrigo

Papera di Ruben sul primo gol valenciano, raddoppio nella ripresa con l'attaccante brasiliano. I galiziani accorciano le distanze nel finale con Andone, ma non basta.

17 condivisioni 3 commenti 0 stelle

di

Share

Non si ferma più il Valencia di Marcelino. Battuto il Deportivo La Coruna 2-1 grazie alle reti (e un po’ di fortuna) di Guedes e Rodrigo. Terzo posto in Liga, -2 dall’Atletico Madrid, -8 dal Barcellona primo (ma con una partita in meno). Galiziani che ci provano per tutti i novanta minuti, ma non basta. Il gol finale di Andone serve a poco. Gli uomini di Cristobal continuano a stare laggiù, nelle parti basse della classifica.

La papera di Ruben sul tiro di Guedes è l’inizio di una serataccia. Rodrigo nella ripresa mette al sicuro i 3 punti, utili per rimanere in alto e credere a qualcosa di importante. E senza Zaza dal primo minuto, in campo solo nel finale, la squadra funziona.

Sorride Marcelino, niente di più. È tornato in panchina con il collarino dopo l’incidente automobilistico di fine anno. Quaranta punti in Liga sono tanta roba, ovvero il secondo miglior punteggio del girone di andata nella storia del Valencia. Sconsolato invece il Deportivo. La strada è lunga, i punti devono arrivare con altre squadre.

Liga, Deportivo-Valencia con Guedes scatenato

Parte bene il Deportivo. I galiziani hanno bisogno di punti per stare lontani dalle zone calde della Liga. Borges al 13’ colpisce la traversa con un colpo di spalla. Valencia troppo fermo e con poche idee, soprattutto davanti, Zaza è in panchina. Bisogna arrivare alla mezz’ora per vedere Ruben impegnato per la prima volta. Guedes ci prova con un tiro a giro, il portiere si distende e mette in angolo. La sfida tra i due è iniziata. E purtroppo per il Depor, al 37’ un destro a giro del numero 7 valenciano beffa un Ruben impacciato. Pallone che si spegne in rete e vantaggio per gli ospiti.

La ripresa

Piove forte sul Riazor, anche sulle idee di gioco dei ragazzi di Cristobal. Che ci provano pure con Mosquera e Guilherme. Dall’altra parte invece Guedes è inarrestabile, Parejo sale in cattedra, Rodrigo finalizza. Albentosa prima sbaglia, poi devia il sinistro dell’attaccante brasiliano. Ancora tanta fortuna, ma è 2-0. Ora grandina sul campo. Entra Zaza che ci prova subito con il mancino, para Ruben. Serve una scintilla al Deportivo. Cross tagliato di Lucas Perez, Andone di testa riapre la partita. Mancano 2' alla fine più recupero. Adrian a due passi dalla porta ha il pallone del 2-2: tiro incredibilmente alto. Le speranze di rimonta finiscono al triplice fischio. Il Valencia si porta a casa i 3 punti.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.