MMA, Ngannou: "Miocic campione UFC perché ancora non c'ero io"

Francis Ngannou è certo di portare a casa la vittoria a UFC 220. Ad attenderlo però, c'è il massimo più forte del momento: il campione Stipe Miocic.

MMA, UFC 220, poster dell'evento

85 condivisioni 7 commenti

di

Share

Dopo sei vittorie in UFC, tutte ottenute via finalizzazione, Francis Ngannou (11-1) ha ottenuto la tanto agognata title shot contro l'attuale campione Stipe Miocic (17-2). Miocic ha già sconfitto gli uomini fatti vittima da Ngannou negli ultimi match, Alistair Overeem e Andrei Arlovski.

Il combattente per metà camerunense e per metà francese sente comunque di aver meritato la chance già da parecchio tempo ed ha rilasciato a delle dichiarazioni al portale MMA Junkie. In sostanza, "The Predator" sostiene che Miocic sia diventato campione UFC grazie all'assenza del colosso bronzeo.

Dal canto suo, il campione Stipe Miocic non è affatto preoccupato dalla potenza selvaggia di Ngannou, protagonista dei KO su Alistair Overeem e Andrei Arlovski. Ngannou, d'altra parte, crede che il campione sia ben attento riguardo cosa "The Predator" potrà offrire nell'ottagono. Ma Miocic, autore di una delle evoluzioni più nette dell'intero sport negli ultimi anni, si dice sicuro di poter superare anche il gigante di Batié.

MMA, UFC, Ngannou mette KO Overeem
Francis Ngannou colpisce con un montante Alistair Overeem, ottenendo uno dei KO più impressionanti della storia

MMA, UFC 220: collisione fra titani

Le dichiarazioni di Ngannou sono quasi ovvie: un giovane uomo protagonista di finalizzazioni immediate e violentissime e che ormai vede a un passo il sogno che ha avuto inizio appena cinque anni fa.

Voi tutti dite che (Miocic, ndr) è campione per una ragione. Ed è vero: il vero campione non era ancora arrivato. Ora il campione è qui e Miocic non terrà quella cintura a lungo.

Parole forti, quelle di Ngannou, che è certo di poter abbattere Miocic con la stessa facilità con la quale ha abbattuto i suoi precedenti avversari.

È ovvio che Stipe è un buon wrestler. Ma il mio livello tecnico sommato alla mia potenza mi permettono di fermare chiunque voglia, quando voglio. Qualsiasi cosa tenterà, io la fermerò. Metterò a segno trappole da qualunque angolazione, lui vi cadrà e io ne approfitterò. 

Una vera guerra fra titani, i due uomini più spaventosi nel roster UFC sono pronti a darsi battaglia e a decidere chi è l'uomo più cattivo del mondo. Sarà Stipe Miocic, il campione attuale, a far prevalere il suo fight IQ e ad uscire vincitore dalla contesa, o lo strapotere fisico dello sfidante Francis Ngannou avrà la meglio?

Ngannou e Miocic si affronteranno a UFC 220, il 20 gennaio a Boston. Nella stessa card, un co-main event da urlo nel quale Daniel Cormier difenderà il suo titolo dei massimi-leggeri dall'assalto del treno svizzero Volkan Oezdemir. Due match che sono entrambi dei main event. L'hype generata dai due sfidanti nel corso del 2017 rende il primo evento numerato del nuovo anno imperdibile agli occhi degli appassionati. Chi la spunterà secondo voi?

Vota anche tu!

Chi vincerà nel main event di UFC 220?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.