League Cup, Chelsea v Arsenal 0-0: tutto rimandato al ritorno

Nella semifinale d'andata dominano i Blues di Antonio Conte, ma i Gunners strappano il pareggio: secondo atto, il 24 gennaio. Il VAR protagonista nel finale.

18 condivisioni 4 commenti

di

Share

Antonio Conte può recriminare con tutte le ragioni del mondo: un pizzico di precisione e di fortuna in più e il suo Chelsea avrebbe portato a casa la semifinale d'andata. Nella prima delle due sfide di League Cup contro l'Arsenal, però, i Blues non riescono a sfruttare il fattore Stamford Bridge. I Gunners strappano lo 0-0, il tecnico italiano sbatte ancora una volta contro la maledizione Wenger: una sola vittoria nei 7 confronti tra i due manager.

Lo spettacolo di una settimana fa, il 2-2 pirotecnico in campionato, non concede il bis: la sfida parte ancora una volta in equilibrio, ma senza la girandola di gol che aveva conquistato sguardi e applausi lo scorso 3 gennaio.

Il derby di Londra in EFL Cup è comunque a suo modo storico: è il debutto del VAR nella competizione, dopo l'esordio assoluto in Inghilterra in occasione del match di FA Cup tra Brighton e Crystal Palace. Un paio di situazioni nel primo tempo, soprattutto un rigore non concesso nel finale ai padroni di casa, in una serata tutto sommato tranquilla per il direttore di gara.

League Cup, il Chelsea domina senza fortuna: l'Arsenal strappa il pareggio

Un braccio di ferro, come sempre. Chelsea e Arsenal si temono, perché si conoscono bene. Provano ad azzannarsi, ma senza scoprire troppo il collo al morso avversario. La semifinale d'andata di League Cup non può che nascere all'insegna dell'equilibrio. E proseguire così per tutto il primo tempo, con un possesso palla praticamente diviso a metà. I padroni di casa creano sicuramente qualcosa in più: Moses ci prova con un paio di conclusioni fotocopia, centrando anche un palo. Lacazette, invece, spreca l'unico vero squillo dei Gunners nella prima frazione.

League Cup, Chelsea v Arsenal: Arsene Wenger in panchina
Arsene Wenger in tribuna durante Chelsea v Arsenal di League Cup

Accanto al francese, oltre a Welbeck, non brilla neanche Iwobi: il nigeriano non paga con l'esclusione il discusso festino all'antivigilia della sfida con il Nottingham Forest. Si accomoda in panchina invece Alexis Sanchez, promesso sposo del Manchester City: il "non posso spiegare tutto" di Wenger nel pre partita, in realtà, dice molto sulla situazione calda che riguarda il cileno. Tra il 3-5-2 di Conte e il 3-4-3 dello squalificato Arsene (che si accomoda in tribuna), insomma, l'energia potenziale del match aspetta solo la scintilla giusta per scatenarsi.

Alexis Sanchez acrobatico nel pre partita
Contro il Chelsea, Alexis Sanchez è partito dalla panchina

E di scintille, il Chelsea ne fa zampillare una quantità industriale. Christensen due volte, il solito Moses: tra imprecisione e sfortuna, nella ripresa si sprecano le inzuccate dei Blues verso la porta di Ospina. Il vice Cech si esalta poi sul destro velenoso di Morata, la chance migliore di tutta la partita dello spagnolo, prima di sbarrare la strada anche a Willian. Nel finale prende coraggio l'Arsenal, ma senza mai creare seri pericoli a Courtois. Tutto rimandato alla semifinale di ritorno del 24 gennaio, insomma: l'accesso alla finale di League Cup è totalmente in bilico.

VAR protagonista (a metà) nel finale

Serata tutto sommato tranquilla per Martin Atkinson, il primo arbitro nella storia della competizione a testare in campo il VAR. Due gli episodi nel primo tempo, entrambi piuttosto tranquilli: una spinta di Chambers ai danni di Azpilicueta e un contrasto senza conseguenze tra Moses e Maitland-Niles.

Martin Atkinson consulta via radio il VAR
Esordio del VAR anche in League Cup, dopo il debutto in FA Cup

Più corposo lo scambio via radio tra il direttore di gara e l'assistente al video nel finale di partita: Welbeck interviene in area su Fabregas, Conte sbraita e mima il rettangolo del monitor. Non serve però ad Atkinson per confermare la decisione di non assegnare il rigore ai Blues.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.