Calciomercato, Manchester City: Sanchez è l'asso per vincere tutto

Gli Sky Blues sono pronti ad abbracciare il cileno: da capire se arriverà a gennaio o la prossima estate. Intanto Wenger pensa a Malcom del Bordeaux come sostituto.

37 condivisioni 10 commenti

di

Share

Ci sta facendo innamorare a tutti, questo Manchester City. Unico. Merito di Guardiola soprattutto. Zittiti tutti i detrattori del primo anno di Pep in terra inglese. Questione di adattamento, di idee da sviluppare e collaudare. Perfezione. E adesso i risultati finalmente pagano. Alla luce del solito e stravolgente calcio versione Pep. Un allenatorre che è riuscito ad adattare le sue idee plasmandole nel DNA dei suoi nuovi giocatori. Che a breve saranno raggiunti da un'altra stella: Alexis Sanchez, perché anche per i più forti è tempo di calciomercato.

Dagli studi di produzione Sky Blues dicono ci sia l'esigenza di ampliare il cast. Alcuni protagonisti sono 'out of order', vedi Gabriel Jesus e Mendy. E così, visto il mondo del calciomercato non conosce limiti, il Manchester City è pronto a sferrare un grande colpo. Una vera e propria certezza. Insomma, con Sanchez Guardiola andrà sul sicuro.

Il cileno ha solo 29 anni, peccato abbia già fatto cose gigantesche. Udinese, Barcellona e Arsenal hanno reso il suo CV un pezzo di carta davvero pregiato. Parlare delle sue doti tecniche sarebbe quasi banale, ma di sicuro Sanchez arriva al Manchester City nel momento perfetto della sua carriera e di quello del club di Guardiola. Assieme possono davvero spaccare. E per quanto riguarda la parte commerciale pare sia tutto definito: scopriamo assieme cifre, accordo e soprattutto perché il City adesso potrà vincere davvero tutto.

Sanchez, Arsenal
Sanchez, il promesso sposo Sky Blues

Calciomercato, Manchester City: cifre e tempi dell'affare Sanchez

Entriamo nei dettagli della trattativa: è praticamente fatta. Ci siamo. Una sola precisazione, quella dell'inizio dell'avventura: o subito da gennaio oppure dal 30 giugno 2018, quando scadrà il rapporto tra Gunners e Sanchez. Se la chiusura dell'operazione invece dovesse arrivare entro questa sessione di mercato, all'Arsenal andrà un bonifico di 20 milioni di sterline. Ora i punti sono due: il giocatore percepirà 13 milioni netti di sterline all'anno, più 30 milioni al momento della firma, questo solo se il nuovo accordo partirà dal 1° luglio 2018. Mentre se la fumata bianca dell'operazione dovesse arrivare già da subito, allora l'ex Udinese guadagnerebbe 11,5 (stipendio attuale) e incasserebbe 15 milioni (e non 30) al momento della firma.

Cosa può dare a Pep?

Risposta: tutto. Maggiore rotazione per gli altri attaccanti, ampliare il ventaglio della fantasia Sky Blues, esperienza e voglia di formare un parco offensivo dalle mille e una notte assieme ad Aguero e Gabriel Jesus. Tatticamente, poi, Sanchez conosce già alla perfezione tutte le dinamiche della Premier League, candidando ancor di più la squadra ad una finale di Champions quasi scontata. E soprattutto qui le cifre dell'acquisto, al netto della potenza accertata del giocatore, non farebbero urlare all'ennesimo scandalo di calciomercato.

L'Arsenal vira su Malcom

Bordeaux, Malcom
Wenger vuole lui

Sostituire Sànchez sarà molto dura. Ma questo è il calcio. C'è chi va e c'è chi viene, come Malcom, prescelto come pedina per rimpiazzare il cileno. Il classe 1997 del Bordeaux, però, secondo quanto riporta Sky Sport, avrebbe un costo del cartellino intorno ai 50 milioni di euro. Ma i Gunners, soprattutto in caso di partenza dell'ex Barcellona già a gennaio, faranno di tutto per arrivare all'ala destra brasialiana, autore fin qui di 7 gol nell'attuale Ligue 1. Oggi infatti tra le due parti ci sarà un incontro per provare ad acclerare. Di mezzo, poi, le parole inibitorie di Wenger riguardo la situazione Sànchez:

Non siamo stati contattati da nessun club. Per ora Sanchez non va da nessuna parte, e soprattutto non ci è stata recapitata alcuna richiesta per Alexis in questo mese.

Schermaglie o parziale frenata? Chissà, questo è il bello del calciomercato. Ma resta il fatto che il Manchester City di Guardiola ci sta facendo innamorare.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.