Black is beautiful: Lukaku, LeBron e Mayweather rispondono a H&M

L'attaccante del Manchester United si è unito alla protesta contro la pubblicità del colosso svedese. Solidarietà anche dalle star americane.

66 condivisioni 30 commenti

di

Share

Che ne fossero consapevoli o meno, a H&M l'hanno davvero fatta grossa. L'annuncio pubblicitario col ragazzino di colore che indossa una felpa verde con la scritta 'La più bella scimmia della giungla' non poteva passarla liscia. 

E se lo scopo era 'parlate di me, bene o male non importa, purché ne parliate', la catena svedese lo ha centrato in pieno. Peccato, però, che ora dovrà far fronte alle conseguenze che alla fine, a quanto pare, potrebbero rivelarsi molto pesanti.

Difficile pensare che chi ha concepito l'annuncio avesse un esplicito intento razzista, ma facilissimo era immaginare che avrebbe offeso la sensibilità di milioni di persone. Fra i primi a schierarsi, l'attaccante del Manchester United Romelu Lukaku che su Instagram ha postato la stessa foto del ragazzino cambiando la scritta sulla felpa, subito ripresa su Facebook da Floyd Mayweather in una protesta social cui si sono presto uniti molti illustri rappresentanti del mondo dello sport afroamericano, con LeBron James su tutti, e dello spettacolo, rapper in testa.

Black is beautiful: Lukaku, LeBron e Mayweather rispondono a H&M

La foto postata da Lukaku - che suo malgrado era stato recentemente al centro di una vicenda dai contorni razzisti per un coro di una frangia dei tifosi del Manchester United che faceva riferimento alla sua virilità in quanto nero - riporta una nuova scritta sulla felpa del ragazzino e un messaggio:

Black is beautiful - You’re prince soon to be a king. Don’t let anybody tell you different …#blackexcellence

Non solo quindi una rivendicazione, nero è meraviglioso, ma anche un invito a tutti i coloured, compreso il giovane principe che presto sarà re, a non accettare discorsi di diversità. Il post di Lukaku ha fatto immediatamente il giro del web, ripreso anche da Mayweather e da diversi rapper afroamericani, mentre LeBron James, stella della NBA, è andato oltre:

Ne ho abbastanza. Noi afroamericani dobbiamo sempre rompere barriere, dimostrare alle persone che sbagliano e lavorare ancora più duramente ma, sai cosa? Questo ci piace perché alla fine i benefici sono ancora maggiori!

LeBron James
Anche LeBron James è intervenuto sulla polemica contro H&M

Ibrahimovic: "Svezia razzista"

Accortasi dell'errore, H&M ha ovviamente fatto subito marcia indietro ritirando l'annuncio, ma gran parte del pubblico, non solo quello afroamericano, ha ormai bollato il colosso svedese dell'abbigliamento come razzista. Illuminanti al riguardo risultano le parole spese pochi giorni fa da Zlatan Ibrahimovic, compagno di Lukaku nel Manchester United:

Se un altro giocatore commettesse un mio stesso errore, i media lo difenderebbero. Ma se succede a me, non lo fanno, perché non mi chiamo Andersson o Svensson. È una questione di razzismo, magari inconscio, ma sempre razzismo. Esiste, ne sono sicuro al 100%.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic ha accusato gli svedesi di razzismo

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.