Germania, spari contro il calciatore anti-Erdogan: Deniz Naki si salva

Attentato al 28enne, condannato dal governo turco per propaganda al terrorismo: "Che paura, mi hanno sparato alla guida. I due proiettili non mi hanno centrato".

23 condivisioni 9 commenti

di

Share

Era in viaggio sulla corsia destra dell’autostrada, ha sentito dei colpi, ha capito subito di essere lui stesso il bersaglio degli spari. Deniz Naki, attaccante dell’Amedspor, squadra della terza divisione turca, ha rischiato la vita tra la notte di domenica e lunedì. 

Naki è nato a Duren, in Germania, ed è un calciatore turco-tedesco di origini curde. Il suo nome era già stato al centro delle cronache. Il motivo? Nell’aprile del 2017 era stato condannato a 18 mesi da un giudice turco per essersi schierato a favore degli indipendentisti del Pkk

Verso le ore 23 Naki è stato assalito durante il ritorno da Aquisgrana. Per fortuna è stata evitata la tragedia: i due proiettili non l’hanno centrato, ma hanno colpito il finestrino dell’automobile e poi il cerchione della ruota. 

Germania, attentato al calciatore anti-Erdogan: Deniz Naki si salva

Naki ha raccontato al quotidiano Die Welt le terribili sensazioni provate:

Sicuramente dietro a quest’attacco ci sono delle motivazioni politiche. A qualcuno non piacciono le mie parole e quindi ha agito in questo modo. Ho avuto paura di morire...

La ricostruzione del tentato omicidio fa venire i brividi:

I due proiettili, sparati in diagonale dalla mia sinistra, hanno colpito il finestrino e il cerchione. Appena successo mi sono accostato sulla corsia di emergenza per chiamare i soccorsi e la polizia. 

I servizi segreti turchi sono i primi sospettati. Naki, tramite l’utilizzo dei social, è stato accusato di propaganda al terrorismo. Nel 2015 era stato squalificato (15 giornate!) per essersi tatuato la parola “Azadi”, tradotto: libertà. Suo padre era stato torturato dal regime militare turco. Lui, a 28 anni, ha rischiato di morire su un'autostrada della Germania.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.