Calciomercato Lazio, Caceres e non solo: le strategie biancocelesti

Ufficiale l'arrivo del difensore uruguaiano dall'Hellas Verona, si lavora al rinnovo di De Vrij: in partenza Crecco, Perea e Vargic. Possibile il reintegro di Marchetti.

27 condivisioni 7 commenti

di

Share

Il quarto posto in Serie A, a due punti dall'Inter e con una partita in meno rispetto ai nerazzurri, sarebbe sufficiente per raccontare la stagione da voti alti in pagella sin qui vissuta dalla Lazio 2017/2018: per il suo organico Simone Inzaghi chiede però al calciomercato di gennaio pochi ma mirati innesti, funzionali ad accelerare nella rincorsa a un pass per la Champions League e nella fase più importante dell'Europa League, dove i biancocelesti affronteranno nei sedicesimi di finale in calendario a febbraio lo Steaua Bucarest.

Il primo arrivo, nell'aria già dalla scorsa sessione di calciomercato, risponde al nome di Martin Caceres: il difensore uruguaiano ex Juventus e Barcellona arriva dall'Hellas Verona, dove ha collezionato 15 presenze e 3 reti tra campionato e Coppa Italia nella prima parte di stagione. Un affare già pianificato dall'estate: il 30enne aveva firmato con gli scaligeri, stante l'impossibilità della Lazio di tesserare altri extracomunitari nella scorsa finestra di trattative.

Contratto annuale con opzione di rinnovo: questo l'accordo che legherà Caceres alla Lazio. Un elemento duttile per la difesa di Simone Inzaghi, in grado di ricoprire il ruolo di marcatore nella linea a 3 o all'occorrenza di dare un ricambio a destra a Basta e Marusic o alla coppia Lulic/Lukaku a sinistra. In questi cinque mesi in Italia il difensore si è rilanciato dopo un'esperienza da dimenticare in Premier League, con una sola presenza con il Southampton.

Immobile e Milinkovic-Savic festeggiano la vittoria della Lazio sul campo della SPAL
SPAL-Lazio 2-5, 20^ giornata di Serie A

Calciomercato Lazio, Caceres c'è: si lavora per il rinnovo di De Vrij

Nei piani di calciomercato della Lazio, però, non c'è solo Martin Caceres, che sarà sarà a disposizione di Inzaghi già alla ripresa della Serie A contro il Chievo. In difesa i fari sono puntati su Stefan De Vrij: il centrale olandese, pilastro della linea a 3, andrà infatti in scadenza di contratto a giugno. Il rischio di perderlo a parametro zero è ancora concreto: il suo score stagionale - 23 presenze, 3 reti e una media voto superiore alla sufficienza - ha attratto gli interessi di diversi top club europei. Chiarezza e fermezza sono le parole d'ordine nella trattativa per prolungare il suo legame con la Lazio, ribadite dal direttore sportivo biancoceleste Igli Tare:

Occorre pazienza, il ragazzo è ancora indeciso. Noi non gli abbiamo dato un termine, ma rispetteremo la sua decisione. Sarà una scelta di cuore, sia per lui che per noi. In ogni caso, la Lazio andrà avanti. Di sicuro rimarrà con noi fino a fine stagione.

Messaggio eloquente alle porte di Formello: a prescindere da un leader come De Vrij, il progetto Lazio non si ferma. I biancocelesti hanno offerto al difensore un triennale da 2,5 milioni a stagione, con clausola rescissoria a 28 milioni. In caso di mancato prolungamento del contratto, però, De Vrij dal primo di febbraio potrebbe decidere di accordarsi con un altro club. 

Prima le cessioni, poi le entrate

Se De Vrij è il nome di maggiore attualità, pochi dubbi ci sono su quelli che saranno gli uomini mercato della Lazio nella prossima estate: Sergej Milinkovic-Savic e Luis Alberto, autentici trascinatori di una manovra offensiva che ha trovato in Ciro Immobile il realizzatore ideale. I principali club del calcio europeo hanno già bussato alle porte di patron Lotito per il serbo e lo spagnolo. Ammiccamenti respinti, o meglio rimandati alla prossima estate: solo allora la Lazio potrà pensare di sedersi a tavolino. 

Luis Alberto, uno dei leader della Lazio 2017/2018
Luis Alberto, uno dei pezzi pregiati nel calciomercato della Lazio

La cartella da coprire risponde alla mediana, dove sarebbe utile un centrocampista di rincalzo da aggiungere a Murgia e Di Gennaro. Un nome che potrebbe rispondere a un cavallo di ritorno: Danilo Cataldi, oggi in prestito al Benevento e possibile partente dal Sannio. Sul 23enne ci sono anche gli occhi di Napoli e Fiorentina. Prima però occorrerà vendere: in partenza ci sono Tounkara, Djordjevic, Perea, Oikonomidis, Prce, Rozzi. In lista anche Luca Crecco, centrocampista classe 1996 eliminato dalla lista della Serie A per far posto a Mauricio. In bilico anche la posizione del secondo portiere: il croato Ivan Vargic non convince e la Lazio pensa al clamoroso reintegro di Federico Marchetti, considerato fuori dal progetto tecnico dalla scorsa estate. In alternativa, si valuta la posizione del 35enne argentino Mariano Andujar, vecchia conoscenza della Serie A con le maglie di Palermo, Catania e Napoli e oggi all'Estudiantes.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.