Uefa Futsal Euro 2018: Italia, operazione riscatto. I 25 pre-convocati

Dopo un 2016 nero - eliminazione ai quarti della UEFA Futsal EURO e agli ottavi della FIFA Futsal Word Cup - gli Azzurri vogliono fare bella figura in esclusiva su Fox Sports.

50 condivisioni 6 commenti 0 stelle

di

Share

L'Europeo di calcio a 5 su Fox Sports. Tutto, ma proprio tutto, dalla partita inaugurale alla finalissima. Trenta ore live di programmazione, dodici giorni di diretta con studi pre e post partita. C'è tanta carne al fuoco nella undicesima edizione della UEFA Futsal EURO 2018, che si svolgerà a Lubiana dal 30 gennaio al 10 febbraio. C'è, ovviamente, anche l'Italia, determinata a riscattarsi dopo la cocente eliminazione a Euro 2016 per mano del Kazakistan ai quarti di finale. Complice un rinnovamento generazionale, la nostra Nazionale - due volte campione d'Europa, prima nel 2003 e poi nel 2014 - sta affrontando uno dei periodi più difficili della sua storia. Sempre nel 2016, ma a settembre, è stata fatta fuori dall'Egitto nella FIFA Futsal World Cup, al primo ostacolo dopo la fase ai gironi.

Nazionali come la Spagna sette volte campione d'Europa e la Russia (che nel futsal è più che competitiva) sembrano irraggiungibili, senza dimenticare l'emergente Kazakistan e il Portogallo di Ricardinho. La fortuna, però, è che nel girone degli Azzurri – che intanto sono scesi in sesta posizione nel Futsal World Ranking - non c'è nessuna di queste quattro. Nel gruppo A (passano le prime due), l'Italia se la vedrà contro i padroni di casa della Slovenia e la Serbia, quarta nella UEFA Futsal EURO 2016 giocata in patria. L'obiettivo minimo sono i quarti di finale.

Ma come arriverà l'Italia a questa competizione? Il c.t. Menichelli ha consegnato all'UEFA la lista dei 25 giocatori, che dovrà portare a 14 (verosimilmente sette nati in Italia e altrettanti naturalizzati) entro il 31 gennaio. Partiamo dai portieri, che saranno probabilmente tre: sicuri Mammarella (tre volte migliore al mondo e guanto d'oro alla FIFA Futsal World Cup 2012) e Miarelli, che sta attraversando un ottimo periodo di forma, più uno tra Molitierno e Micoli.

Poi i giocatori di movimento. Tra questi, dieci su ventuno hanno preso parte alla FIFA Futsal World Cup 2016. Capitan Lima, Ercolessi, Romano, Murilo, Merlim, Cesaroni, Giasson (che da quest'anno è andato a giocare in Spagna), Leggiero, Honorio e Fortino. Molto probabilmente, però, ci saranno delle novità. De Oliveira (15 gol in campionato con l'Acqua&Sapone) scalpita per un posto tra i pivot, che si giocherà con Patias, tornato in Italia dopo tre anni al Benfica. De Luca, capitano del Napoli e campione d'Europa nel 2014, vuole riconquistare la maglia azzurra dopo la mancata convocazione al Mondiale, come Schininà, che non ha mai partecipato a una delle due massime competizioni internazionali.

Un altro che scalpita è il giovane Fortini, uno dei migliori prospetti del futsal italiano, che nel mercato di riparazione si è trasferito dalla Lazio al Pesaro. Discorso simile per Fusari, anche se al Kaos non sta mantenendo il livello dello scorso anno con la Cogianco. In lizza anche Boaventura, Azzoni, Baron, Castagna e Calderolli. L'operazione riscatto partirà da loro. Tra il 2012 e il 2014 l'Italia ha conquistato tre medaglie (una d'oro e due di bronzo), poi due disfatte. Ora c'è bisogno di invertire la rotta, per il bene di tutto il movimento del futsal italiano.

Italia, i 25 pre-convocati per la UEFA Futsal EURO 2018

PORTIERI: Mammarella (Acqua&Sapone), Miarelli (Luparense), Molitierno (Kaos), Micoli (Pesaro)

GIOCATORI DI MOVIMENTO: Ercolessi (Pescara), Gabriel Lima (Acqua&Sapone), Romano (Real Rieti), Schininà (Real Rieti), Murilo (Acqua&Sapone), Merlim (Sporting), Cesaroni (Pesaro), Giasson (Jaén), Leggiero (Cisternino), Boaventura (Pesaro), Honorio (Luparense), De Luca (Napoli), De Oliveira (Acqua&Sapone), Fortino (Sporting), Fortini (Pesaro), Azzoni (Fenice), Fusari (Kaos), Baron (Feldi Eboli), Patias (Napoli), Castagna (IC Futsal), Calderolli (Acqua&Sapone)

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.