Liga, Barcellona-Levante 3-0: anno nuovo, soliti Messi-Suarez

La prima in campionato del 2018 regala a Valverde solo conferme e il rientro da titolare di Dembelé. La Pulce a quota 365 gol in 400 presenze nella Primera Division.

51 condivisioni 34 commenti

di

Share

Anno nuovo, solito Barcellona. E solita premiata ditta Messi & Suarez. Con un Dembelé di nuovo titolare e un Coutinho in arrivo che possono accompagnare solo. Dal Clasico alla prima in campionato del 2018, le vacanze di Natale non hanno arrugginito la capolista della Liga. Contro il Levante finisce 3-0: la Pulce e il Pistolero in gol nel primo tempo, chiude i conti Paulinho nel recupero.

Il successo respinge al mittente le vittorie di Atletico Madrid e Valencia: i catalani allungano a 48 punti (rispettivamente a +9 e +11 sulle prime due inseguitrici), mentre il Real Madrid - di scena in serata col Celta Vigo - è lontano 17 lunghezze.

Ma la domenica dei numeri altisonanti non si esaurisce qui: Messi festeggia le 400 presenze in Liga con il gol numero 365, mentre Iniesta raggiunge le 650 partite giocate con la maglia del Barça. E poi c'è il ritorno in campionato, dopo 113 giorni di assenza, di Ousmane Dembelé: il francese - già in campo giovedì in Copa del Rey - si accomoda sull'out mancino nel 4-4-2 mascherato di Valverde.

Liga, il Barcellona vince e riabbraccia Dembelé (dal primo minuto)

El Txingurri non rinuncia al modulo vincente, varato proprio dopo l'infortunio dell'ex Borussia Dortmund. Quando il Barcellona spinge sull'acceleratore, però, si rivedono sprazzi di MSD. La gara di Dembelé durerà 67 minuti, quando lascerà spazio a Semedo: una prestazione non esaltante, certo, ma condita da un paio di tentativi nel primo tempo. A salire in cattedra, ancora una volta, sono comunque i due squali lì davanti.

Apre le danze Messi, già dopo 12 minuti. Ricordate l'assist morbido per Jordi Alba contro il Valencia? Stavolta il numero 18 gli restituisce il pallone di testa e la Pulce chiude il triangolo con un sinistro al volo: una conclusione sporca, ma perfetta per infilarsi all'angolino. Nel giorno della sua 400ª presenza in Liga, non poteva mancare il 16° centro in campionato per il diez argentino.

Al raddoppio ci pensa invece Luis Suarez: l'azione, splendida, vede la collaborazione di Iniesta e dell'assistman Sergi Roberto. Il Pistolero sale così a quota 11 centri e aggancia il secondo posto nella corsa al Pichichi, preceduto ora solamente dal suo inseparabile partner d'attacco.

Dal 38' in poi, con il doppio vantaggio in tasca, il Barcellona abbasserà il livello d'acquolina in bocca. Anzi, il Levante andrà vicinissimo al gol in un paio d'occasioni: sia su Ivan Lopez che su Moore, però, ter Stegen si conferma uno dei primissimi portieri al mondo (12° clean sheet in campionato). Nel recupero, però, sono ancora i padroni di casa ad andare in gol: stavolta Messi veste i panni dell'assistman per il 7° centro di Paulinho. Tre reti per superare l'undici di Lopez Muniz, ma soprattutto per blindare il primo posto. Con i soliti Messi e Suarez, con un Dembelé ritrovato e un Coutinho tutto da scoprire.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.