NFL playoff: via alle wild card, tutti i temi e i potenziali upset

Ora si fa sul serio e iniziano i playoff con le quattro wild card del weekend. In NFC sarà lotta vera e propria su tutti i fronti, in AFC risultati aperti per tutti.

5 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ci siamo!
Abbiamo aspettato da settembre questo momento e, come ogni anno, la regular season NFL sembra volata via in men che non si dica proiettandoci all'inizio dei playoff. L’unica news al di fuori della post season arriva dalla Oakland di Giorgio Tavecchio che comunicherà nei prossimi giorni, come vi avevamo anticipato nel recap dell’ultima giornata, coach Jon Gruden e si vocifera di un contratto decennale a 100 milioni di dollari come riportato da ESPN.
Ma passata questa news è il momento di buttarsi su ciò che si deve ancora giocare e andare ad analizzare le quattro wild card.

Kareem Hunt uno dei backs più forti della lega

Tennessee Titans@Kansas City Chiefs, sabato ore 22.20 Fox Sports Plus

I padroni di casa sono i favoriti d’obbligo di questo match, perché dopo un inizio fulmineo, una crisi che sembrava irrisolvibile e un finale di stagione in crescendo, hanno dalla propria parte Alex Smith, un running game potenzialmente devastante con Kareem Hunt e Tyreke Hill fuori a ricevere. Sarà proprio nella capacità dei Titans di contenere le corse avversarie (88 yards concesse di media e quarta difesa NFL nella categoria) la vera speranza di upset.

Offensivamente Mariota ha giocato una stagione mediocre con 13 touchdown e 15 intercetti, ma nelle ultime partite ha elevato il proprio rendimento ed è possibile che vengano messe maggiormente in moto le sue gambe in situazioni di movimento come bootleg e scramble. Di conseguenza potrebbe arrivare l’efficacia nel gioco aereo contro una difesa non esente da pecche.
La squadra di Reid ha tutti i favori del pronostico e per questo potrebbe bastare una partita normale per passare il turno, mentre per i Titans si deve allineare qualche astro.

Todd Gurley il potenziale MVP

Atlanta Falcons@Los Angeles Rams, domenica ore 2.15 Fox Sports Plus

I Rams hanno già ampiamente dimenticato l’ininfluente sconfitta nell’ultima partita per buttarsi animo e corpo in dei playoff che mancano da troppo tempo. Talento alla mano hanno l’attacco più esplosivo della lega e se Gurley sarà quello visto nelle ultime partite (che contavano) il rebus per la difesa di Atlanta sarà pesante, anche perché coprire troppo su di lui significherebbe prestare il fianco alla precisione di Goff e un gioco aereo che è sempre stato esiziale in questa stagione.

Di contro i Falcons dovranno cercare di coinvolgere maggiormente sia Devonta Freeman che Tevin Coleman in situazioni di ricezioni fuori dal backfield per aprire molteplici soluzioni e soprattutto spazi per i sempre efficaci ricevitori. Che Julio Jones sia il target numero uno è fin elementare, ma proprio per questo dovranno essere bravi gli altri nel farsi trovare pronti a sfruttare le particolari attenzioni che riceverà il go to receiver. È probabile che sarà la wild card degli attacchi, ma come spesso succede potrebbe essere proprio la difesa a deciderla.

Bortles contro i Bills

Buffalo Bills@Jacksonville Jaguars, domenica ore 19.05 Fox Sports Plus

Il diktat numero uno per i Bills è non perdere il pallone, perché Jacksonville (ribattezzata sack-sonville su Twitter) ha collezionato ben 137 punti in stagione dai takeaways, basandoci le proprie fortune.
Variegare il game plan di Taylor e sperare in una decente condizione di salute di McCoy sono i due punti focali per i Bills, che sono già contenti di esserci, ma sperano anche che l’inesperienza a questo livello dei Jaguars possa giocare qualche piccolo scherzetto sotto pressione.

Dall’altra parte è probabile che Leonard Fournette giocherà una partita da vero e proprio martello pneumatico per il gioco di corsa. È uno dei migliori back della NFL e Buffalo è ventinovesima contro le corse con 124.6 yards concesse a partita. Pensare a inizio stagione che Bortles e Taylor si sarebbero giocati un wild card game uno contro l’altro era argomentazione per visionari, ma è molto più probabile che la partita si decida per vie di terra, dove le corse saranno semplicemente la chiave.

Le gambe di Newton contro la difesa dei Saints

Carolina Panthers@New Orleans Saints, domenica 22.40 Fox Sports Plus

Dulcis in fundo.
Questa è la wild card più intrigante, incerta e potenzialmente combattuta di tutto il weekend. I Saints dopo lo 0-2 iniziale hanno giocato un football esiziale e hanno vinto la division con una rincorsa feroce, mentre Carolina ha dimostrato a se stessa e agli altri di poter battere squadre di livello (più in casa che in trasferta in realtà).
Le chiavi per una vittoria sono due. La prima sarà quella di aprire varchi per le gambe di Newton e le sue corse sempre decisive in stagione, perché questo può permettergli di trovare il secondo point of emphasis e avere maggiore spazio e tempo per lanciare quando rimarrà nella tasca cercando Funchess e magari Greg Olsen come big target contro una difesa che ha nel rookie Marshone Lattimore un grande interprete.

In difesa poi sarà essenziale fermare la coppia d’oro Kamara-Ingram (unici della storia a produrre 1500 dalla linea di scrimmage a testa nella stessa stagione), soprattutto cercando di tenere lontano il rookie meraviglia dal gioco di passaggio che renderebbe sostanzialmente inarrestabile l’attacco dei Saints. Con due armi così alle spalle e sempre pronte ad essere target per il gioco aereo, Brees ha avuto una delle migliori stagioni di carriera (più veloce della storia a raggiungere le 70.000 yds) e ha condotto i suoi con una precisione chirurgica.
Le mura amiche e una forma fisica e psicologica altissima pongono i Saints in vantaggio per la vittoria finale, ma se la partita dovesse diventare brutta e fisica allora i Panthers potrebbero tranquillamente metterci sopra le mani.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.