Siviglia scopre Montella: esordio vincente sulle ali dell'Aeroplanino

L'ex allenatore del Milan debutta in Copa del Rey battendo 2-0 il Cadice: decisive le reti dei due esterni d'attacco nel 4-2-3-1, Nolito e Jesús Navas.

20 condivisioni 9 commenti

di

Share

Parte con una vittoria l'avventura di Vincenzo Montella sulla panchina del Siviglia, che al Ramon de Carranza di Cadice si impone 2-0 sul Cadice nell'andata degli ottavi di finale di Copa del Rey. La gara viene chiusa già nel primo tempo con un 1-2 letale, curiosamente messo a segno dalle due ali dell'Aeroplanino, Nolito e Jesús Navas, rispettivamente esterno sinistro e destro nel 4-2-3-1 scelto dall'ex allenatore del Milan.

A rendere ancora più soddisfacente la sua prima uscita alla guida del Siviglia, ci ha pensato nella ripresa il portiere Sergio Rico, bravo a neutralizzare un calcio di rigore tirato dal centravanti del Cadice, Salvi.

La partita si conclude così con il punteggio di 2-0, che mette al sicuro la qualificazione ai quarti in vista della partita di ritorno al Ramón Sánchez-Pizjuán, lo stesso stadio dove tra due giorni si giocherà il derby di Siviglia, in quello che invece sarà il debutto ufficiale in Liga dell'allenatore italiano.

Esordio Montella, il Siviglia sulle ali dell'Aeroplanino

Per la partita di Copa del Rey, Montella sceglie una squadra altamente competitiva. Rispetto al suo predecessore Berizzo rispolvera anche N'Zonzi che non scendeva in campo dallo scorso 15 novembre, piazzandolo come diga davanti alla difesa nel 4-3-2-1 al fianco di Pizarro.

In difesa il quartetto è composto da Corchia, l'ex Roma e Palermo Kjaer, Lenglet ed Escudero, mentre davanti, a supporto dell'unico terminale offensivo Muriel, il trio composto da Jesús Navas, Banega e Nolito.

Il risultato è un Siviglia che mostra qualche idea tattica offensiva del suo allenatore e parte subito forte. Dopo 9 minuti è già in vantaggio con il gol di Nolito, con un'azione molto simile, anche se allo specchio, a quelle che nel Milan si vedevano con Suso: movimento dalla fascia ad accentrarsi e tiro in porta a trafiggere il portiere. Da un'ala all'altra, al 23' arriva poi il raddoppio di Jesús Navas, con un diagonale che non lascia scampo all'ex canterano del Real Madrid, Yañez.

Sensazioni positive e testa del derby con il Betis

Al termine della partita, armato del suo traduttore, Vincenzo Montella ha preso parola in conferenza stampa per analizzare il suo debutto.

Le sensazioni sono molto buone perché la squadra è stata concentrata. Abbiamo giocato ben per un'ora, sfiorando il gol in altre occasioni, poi abbiamo abbassato il livello soffrendo leggermente. I ragazzi hanno dimostrato spirito di sacrificio.

E adesso la testa dell'allenatore va al derby con il Betis in programma tra due giorni:

Conosco l'importanza della partita e sono felice di poterlo affrontarlo in casa. Ho già preso parte a sfide così a Milano e Genova, non vedo l'ora che di giocarla anche qui.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.