WWE SmackDown, per AJ Styles titolo a rischio alla Royal Rumble

Decisione inaspettata da parte di Daniel Bryan, che coglie la palla al balzo e ufficializza un Handicap Match titolato al prossimo Pay-Per-View.

Il Main Event di WWE SmackDown tra AJ Styles e Sami Zayn

7 condivisioni 2 commenti

di - | aggiornato

Share

Dopo aver visto la prima puntata del 2018 di Raw, è il turno anche di WWE SmackDown, che riparte da Orlando, in Florida, per questa marcia di avvicinamento alla Royal Rumble. I fari sono puntati ovviamente sulla faida in corso che vede coinvolti il campione WWE AJ Styles, il Commissioner Shane McMahon, il General Manager Daniel Bryan, Sami Zayn e Kevin Owens.

Ma attenzione anche al match titolato tra i campioni di coppia di WWE SmackDown, gli Usos, e gli sfidanti, il Tag Team composto da Chad Gable e Shelton Benjamin.

Nella puntata che vi stiamo per raccontare nella consueta rubrica WWE-ek SmackDown a cura di Fox Sports, poi, ci sarà spazio anche per altri match di qualificazione alla sfida che dovrà determinare il nuovo campione degli Stati Uniti, dopo la rinuncia di Dolph Ziggler, così come alle nuove vicende che condurranno al primo storico Royal Rumble Match femminile.

WWE SmackDown

Il primo a presentarsi sul ring è AJ Styles. Il campione WWE spiega che mentre tutti sono concentrati sulla Royal Rumble, lui ha l'obiettivo di restare campione fino a WrestleMania 34.

E il primo passo sarà battere Sami Zayn stasera. Lo raggiunge sul ring Daniel Bryan, ma il GM non riesce nemmeno a cominciare a parlare perché parte la musica di Shane McMahon.

Il Commissioner torna su quanto accaduto la settimana scorsa, chiede scusa ad AJ Styles e dice che stasera sarà a bordo ring in suo supporto, visto che probabilmente Daniel Bryan non impedirà a Kevin Owens di fare lo stesso con Sami Zayn. Il GM risponde che in realtà non aveva ancora pensato a niente di tutto questo, ma visto che ci ha pensato Shane è d'accordo e parteciperà anche lui.

The Usos (C) vs Chad Gable e Kevin Owens

WWE SmackDown Tag Team Championship Match

Si parte subito con il match titolato, che viene vinto dagli Usos. I fratelli samoani battono gli sfidanti con la Samoan Splash di Jimmy Uso su Shelton Benjamin, ma il finale è controverso visto che poco prima era stata assegnata la vittoria agli avversari dopo lo schienamento di Chad Gable ai danni di Jey Uso.

Dopo l'ingresso di un altro arbitro però viene mostrato un replay che evidenzia come nessuno dei due fosse l'uomo legale, rendendo tutto nullo e facendo ripartire l'incontro. Gli Usos restano così SmackDown Tag Team Champions.

Backstage

Le telecamere passano nel backstage, dove Sami Zayn e Kevin Owens vengono intervistati e dicono che stasera non cambierà nulla rispetto alla settimana scorsa e che Daniel Bryan non li favorisce ma fa solo il suo lavoro.

Breezango vs Bludgeon Brothers

Terzo incontro consecutivo e terzo massacro. Stavolta la sfida non comincia nemmeno perché Rowan ed Harper si disfano dei loro avversari (e pure degli Ascension accorsi per tentare di salvarli) prima ancora che fosse iniziata la sfida. E la loro Double Crucifix Powerbomb stavolta se la prende Viktor.

Xavier Woods vs Aiden English

United States Championship Qualification Match

Va in scena un altro incontro di qualificazione, dopo quelli che hanno portato Jinder Mahal e Bobby Roode in semifinale per la United States Championship la scorsa settimana. Li raggiunge Xavier Woods, che batte Aiden English.

Backstage

Natalya, Carmella, Tamina e Lana ci fanno sapere che prenderanno parte al Royal Rumble Match femminile e che stasera faranno cessare di esistere la Riott Squad.

Natalya, Carmella, Tamina (con Lana) vs Ruby Riott, Liv Morgan e Sarah Logan

I buoni propositi annunciati precedentemente non si trasformano in realtà, perché a vincere il successivo incontro è la Riott Squad, con Sarah Logan che schiena Tamina. Subito dopo Ruby annuncia che anche loro tre parteciperanno al primo Royal Rumble Match femminile della storia. Le interrompe l'arrivo di Charlotte (qui la sua intervista realizzata da FOX Sports.it), seguita da Naomi e la rientrante Becky Lynch. E loro tre insieme mettono facilmente ko l'intera Riott Squad.

Backstage

Baron Corbin ci fa sapere che anche lui prenderà parte alla Royal Rumble e spiega come sia il match ideale per uno come lui. Ecco perché la vincerà e staccherà il biglietto per WrestleMania 34.

Sami Zayn (con Kevin Owens) vs AJ Styles (con Shane McMahon)

Siamo arrivati all'attesissimo Main Event della serata. E si tratta di un incontro molto (ma molto) interessante, che conferma come quella attualmente in atto sia una delle storyline più affascinanti dell'ultimo periodo di WWE SmackDown. Quando nei momenti finali del match, un'interferenza di Kevin Owens impedisce all'arbitro di far contare lo schienamento di AJ Styles su Sami Zayn, Shane McMahon interviene e spintona via KO.

Poi va dall'arbitro e gli dice di allontanare dal ring il canadese e il direttore di gara obbedisce. A questo punto però fa il suo ingresso in gioco anche Daniel Bryan, che invita lo stesso Commissioner ad abbandonare la sua postazione.

Shane è perplesso e comincia ad allontanarsi, ma tutto questo ha fatto distrarre AJ Styles, che subisce l'Helluva Kick di Sami Zayn e perde anche questo match. Al termine dell'incontro The Phenomenal si dice stufo di tutti questi litigi tra GM e Commissioner e dice di voler solo combattere senza interferenze di nessuno. Così chiede un Handicap Match contro Kevin Owens e Sami Zayn. Daniel Bryan inspiegabilmente coglie la palla al balzo e ufficializza così un Handicap Match titolato tra loro alla Royal Rumble...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.