WWE Raw, furia di Kane su Brock Lesnar. E Finn Balor trova... un Club

The Big Red Machine prova a mandare il suo messaggio a The Beast. Roman Reigns mette di nuovo in palio il suo titolo contro Samoa Joe, stavolta non vale la squalifica.

L'immagine della reunion di Finn Balor con The Club

9 condivisioni 4 commenti

di - | aggiornato

Share

Prima puntata del 2018 per WWE Raw, che parte subito con il botto grazie al match titolato per l'Intercontinental Championship tra Roman Reigns e Samoa Joe, stavolta con la particolare stipulazione che prevede la perdita della cintura nel caso in cui The Big Dog dovesse perdere per squalifica.

Non ci sarà invece l'altro incontro titolato inizialmente previsto, quello tra Enzo Amore e Cedric Alexander. Il gangster certificato è stato infatti ricoverato in ospedale (realmente) per un incidente e non è potuto essere presente allo show a Miami, in Florida.

Ci sarà invece l'Universal Champion Brock Lesnar, così come il match tra Alexa Bliss e Asuka, nel quale però la giapponese non avrà l'opportunità di diventare campionessa. Non resta che cominciare il racconto della puntata, come sempre attraverso la rubrica WWE-ek Raw, a cura di FOX Sports.

WWE Raw

Partiamo subito con le telecamere nel backstage, con Alexa Bliss molto irritata che ferma Kurt Angle e gli mostra tutto il suo malessere per la stipulazione del match con Asuka. Il General Manager non cambia idea e si presenta nell'arena. Kurt Angle conferma la partecipazione di John Cena alla Royal Rumble maschile, poi annuncia che la versione femminile sarà identica a quella originale, visto che saranno ben 30 le concorrenti.

Il GM viene interrotto dall'ingresso di Sheamus e Cesaro, che lo accusano di favoritismi, attraverso i quali avrebbe consentito a suo figlio Jason Jordan di diventare campione di coppia di WWE Raw insieme a Seth Rollins. Così i due chiedono la rivincita subito. Angle risponde che l'avranno solo quando lo deciderà lui ed è in quel momento che fa il suo ingresso JJ.

Il figlio dell'eroe olimpico minaccia Cesaro di mandarlo a una nuova visita dal dentista e prima che la situazione degeneri, Kurt annuncia un match tra Jordan e il Superman svizzero. Arriva un arbitro, tutto è pronto. Ma suona la musica di Seth Rollins, che prova a spiegare al suo partner di comportarsi come tale anziché pensare solo a se stesso e di fare mosse stupide, perché stava per dare vita a un due contro uno. Poi decide di mettersi all'angolo, solo come spettatore.

Jason Jordan (con Seth Rollins) vs Cesaro (con Sheamus)

Parte così il match tra Jason Jordan e Cesaro, con i rispettivi compagni di squadra ai loro angoli. Il Superman svizzero si accanisce sulla gamba sinistra del figlio dell'eroe olimpico, tentando di indebolirlo.

JJ però non molla e anche Sheamus lo colpisce senza farsi vedere dall'arbitro. A questo punto interviene anche Seth Rollins, che mette ko l'irlandese e consente a Jordan di vincere il suo match con Cesaro.

Bray Wyatt vs Apollo Crews (con Dana Brooke e Titus O'Neil)

Dopo aver visto un'intervista di Roman Reigns nel backstage in cui si dice convinto di vincere con Samoa Joe, passiamo al secondo incontro, quello tra Bray Wyatt e Apollo Crews. A vincere è il primo, che liquida l'avversario con la Sister Abigail in pochi minuti. Subito dopo dal Titantron appare un nuovo messaggio da parte di Woken Matt Hardy.

Backstage

Alexa Bliss va da Nia Jax per chiederle aiuto, ma quest'ultima le risponde che non può perché deve portare da mangiare a Enzo Amore in ospedale.

Alexa Bliss vs Asuka

Si parte così con l'incontro non titolato tra la campionessa femminile di WWE Raw, Alexa Bliss, e Asuka. La giapponese riesce a prendersi una prestigiosa vittoria per sottomissione dopo aver applicato la sua Arm Breaker, alla quale Alexa cede quasi istantaneamente.

Braun Strowman vs Rhyno (con Heath Slater)

Dopo un'intervista in cui Samoa Joe risponde a Roman Reigns, si passa al match tra Braun Strowman e Rhyno che, su invito del Monster among Men, si fa accompagnare da Heath Slater. Il risultato non cambia, anche nell'handicap match a vincere è Braun Strowman a suon di Running Powerslam.

Backstage

Seth Rollins va da Roman Reigns e gli domanda se sia tranquillo per il suo match, arriva anche Jason Jordan che lo rasserena sul fatto che loro due si occuperanno di Sheamus e Cesaro. Passiamo con le telecamere da Kane, che si avvicina a a Braun Strowman per tentare una coalizione anti-Brock Lesnar: il mostro che cammina tra gli uomini dice di non essere interessato.

L'inquadratura ora è su Finn Balor, che raggiunge Kurt Angle e gli comunica la sua presenza alla Royal Rumble, per vincerla e prendersi quella rivincita alla Universal Championship che non ha mai avuto. Il GM gli domanda se abbia trovato dei partner per affrontare Elias Samson e il Miztourage: The Demon King risponde di sì, perché dietro di lui compaiono Karl Anderson e Luke Gallows. The Club è tornato!

Roman Reigns vs Samoa Joe

Intercontinental Championship

Siamo arrivati al momento del match con in palio il titolo intercontinentale di Roman Reigns, che per non perderlo contro Samoa Joe dovrà vincere senza essere squalificato. Il Big Dog ci riesce, al termine di un incontro molto duro ed emozionante, grazie alla Spear sul samoano, subito dopo essersi liberato in modo impressionante dalla Coquina Clutch. Roman Reigns si conferma così Intercontinental Champion.

Cedric Alexander e Goldust vs Drew Gulak e Daivari

Cedric Alexander vuole comunque un match nonostante l'assenza di Enzo Amore, così Drew Gulak e Daivari lo invitano a trovare un partner. Si presenta Goldust, che fa partire la sfida. A vincere è proprio la coppia inedita, grazie a una prova impressionante di Goldust conclusa dal Lumber Check di Cedric su Drew Gulak.

Finn Balor, Luke Gallows e Karl Anderson vs Elias, Bo Dallas e Curtis Axel

The Club fa il suo ingresso sul ring per la reunion di Finn Balor, Karl Anderson e Luke Gallows. I tre riescono facilmente a vincere su Elias, Bo Dallas e Curtis Axel, dopo il Magic Killer su Dallas e il successivo Coup de Grace che vale il conteggio di tre.

Brock Lesnar sul ring

Si presenta sul ring Brock Lesnar, come sempre introdotto da Paul Heyman. L'avvocato fa presente come sia sempre la solita storia, cioè il suo assistito contro più avversari, per tentare di farlo perdere senza essere schienato. Perché se si trattasse di sfide uno contro uno, The Beast non perderebbe contro nessuno.

Si presenta sul ring Kane, che esegue subito una Chokeslam su Brock Lesnar. The Big Red Machine fa come per andarsene, ma Lesnar si rialza sullo stile dei Brothers of Destruction e butta fuori dal quadrato Kane. Comincia una rissa che viene sedata a fatica dall'intervento di altri wrestler e arbitri.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.