Serie A, i tifosi della Lazio non ci stanno: fanno causa agli arbitri

I tifosi della Lazio si sentono danneggiati dagli arbitri che utilizzerebbero la Var in modo diverso a seconda della squadra che dirigono. Pronta la causa.

92 condivisioni 81 commenti

di

Share

C'è il sospetto della malafede. La Lazio lo ha detto chiaramente dopo la partita persa 3-1 in casa contro il Torino. Troppi errori, troppo diverso il modo di utilizzare la Var. La società capitolina contesta diversi episodi e si chiede perché non siano state riviste le immagini in Lazio-Fiorentina per analizzare il fallo di Veretout su Parolo. Inoltre, nella stessa partita, per i biancocelesti il rigore assegnato ai viola per fallo di Caicedo su Pezzella non c'era.

Contestata anche la decisione di non utilizzare la Var per il fallo di mano di un giocatore della Sampdoria nella sfida che i romani hanno giocato a Marassi. E la protesta è diventata plateale quando non è stato concesso il rigore nella gara col Torino per fallo di mano di Iago Falque e in seguito all'espulsione di Immobile per il contatto con Burdisso. Gli episodi contestati dalla società biancoceleste sono questi, l'Aia non si è mai espressa. Anzi.

Nella gara dell'ultimo turno di Serie A dello scorso 30 dicembre contro l'Inter, Rocchi ha giustamente tolto un rigore precedentemente assegnato ai biancocelesti, proprio grazie alla Var. Perché in quel caso è stata però utilizzata e negli altri no? La Lazio, come detto, ha parlato di malafede. Inzaghi ha ribadito che alla sua squadra mancano 7 punti per errori arbitrali

Vota anche tu!

Ha ragione la Lazio a sentirsi penalizzata?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Serie A, i tifosi della Lazio fanno causa agli arbitri

Che le polemiche in Serie A non sarebbero scomparse con la Var era prevedibile, ma nessuno pensava che una squadra potesse sentirsi così danneggiata e perseguitata. Per difendere la Lazio, i suoi tifosi si stanno mobilitando e faranno causa agli arbitri. Più che tifosi, in questo caso i laziali sono infatti consumatori (in quanto abbonati allo stadio o alle pay tv) danneggiati dall'operato degli arbitri. Una class action gratuita e ufficiale nei confronti dell’Associazione Italiana Arbitri che ha raccolto oltre 600 adesioni e chiuderà l'elenco il 6 gennaio. A quel punto sarà presentata formalmente l’istanza al Tribunale Civile di Roma.

L’obiettivo sarà quello di far accertare l’illegittima applicazione del protocollo Var nelle partite di Serie A fra Roma e Lazio, Lazio e Fiorentina e anche Lazio e Torino. Successivamente si proverà quindi a ottenere l'annullamento dell’omologazione delle partite in questione. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.