Freccette, la favola di Cross: da elettricista a Campione del Mondo!

Rob Cross incassa un premio di 450mila euro: solo un anno fa tirava le freccette al pub con gli amici. Ko Taylor, il più forte giocatore della storia che si ritira dopo la finale.

3k condivisioni 251 commenti

di

Share

Un anno fa faceva l’elettricista a tempo pieno e la sera, per hobby, andava al pub con gli amici a giocare a freccette. Ora, quelle freccette, le ha poggiate da una parte soltanto per tenere libere le mani e poter alzare così il trofeo del World Darts Championship. 

È la favola di Rob Cross: da amatoriale a Campione del Mondo, a soli 27 anni. Dominato in finale Phil Taylor, all’ultimo atto della sua inimitabile carriera: 16 titoli iridati, il primo conquistato nel 1990, quando Cross veniva preso a sculacciate dall’ostetrica.

La cenerentola del tabellone vince a sorpresa contro tutti (era testa di serie n.20). Mai nessuno, prima d’ora, aveva vinto il mondiale da esordiente. Mai nessuno, prima d’ora, aveva costretto Taylor a una resa tanto netta in finale (7-2). Cross è l’ottavo nome vincente del World Darts Championship. In futuro verrà copiato e incollato altre volte nell'albo d'oro, c’è da scommetterci. Bookmakers avvertiti…

Freccette, la favola di Cross: da elettricista a Campione del Mondo!

Rob Cross
Rob Cross, 27 anni: è lui il nuovo campione del mondo di freccette

Le ultime tre freccette di Cross sono sullo stesso livello dell'intero torneo trasmesso su FOX Sports: sensazionale. Triplo 18, triplo 18, un paio di sospiri e... doppio 16: chiusura da 140 e 7-2 definitivo. Una finale senza storia: per il 27enne average di 107.67, ben undici 180, 60% sulle doppie. Punteggio sempre sotto controllo. Taylor si ritira con un solo rammarico: un doppio 12 mancato che gli avrebbe permesso di chiudere un leg perfetto da 9 freccette. 

L’intero Alexandra Palace è in piedi per il passaggio di consegne tra i due inglesi idoli di casa. È lo stesso Taylor (che ringrazia il pubblico scrivendo tre volte “Thank You” su un foglio bianco) a esaltare il talento del nuovo che avanza:

Forse 25 anni fa avrei potuto fare qualcosa di più, Cross ha vinto meritatamente perché ha ascoltato i consigli dei colleghi e ha imparato. È una piccola bestia. Lui è come me: pensa a vincere, non ai soldi…

Un assegno da 400mila sterline

Phil Taylor e Rob Cross
Phil Taylor, 57 anni, e Rob Cross, 27, si abbracciano al termine della finale: un passaggio di consegne?

Già, perché “Voltage” (nickname di Cross, chissà perché…) - oltre al titolo - intasca anche un assegno da 400mila sterline (circa 450mila euro). Finora, al massimo, aveva vinto un torneo con un montepremi da 10mila sterline. Il momento più commovente della serata arriva al momento della premiazione: Cross prende la coppa e la consegna a Taylor, la leggenda vivente al passo d’addio.

È fantastico, è l’ultimo anno di Phil ed è il mio primo trofeo. Lo dedico a lui: è stato il mio sogno 15 anni fa, oggi l’ho affrontato e battuto in finale!

Insomma, la matricola strapazza il giocatore più forte di tutti i tempi. E nel tabellone Cross, per compiere l’impresa, ha dovuto piegare in ordine Asada, Smith, Henderson, Van de Bergh e van Gerwen, Campione in carica e numero 1 del ranking mondiale (7-6 al sudden death), che a fine torneo gli rende merito su Twitter: "Una grande performance per finire un anno sorprendente", il cinguettio del fenomeno olandese.

Le freccette tornano su FOX Sports

Il mondiale è finito con il trionfo di Cross, una cavalcata senza precedenti. L'elettricista ha polverizzato i pronostici dei bookmakers. L'hobby ha messo da parte il lavoro. La realtà ha messo le "alette" e ha volato più in alto dei sogni. E ora? Tutto finito? State tranquilli, amici-amanti delle freccette. Presto potrete tornare a seguirle in tv: dal primo febbraio al 17 maggio non perdetevi le emozioni della Premier League. Sempre su FOX Sports, dove sennò? 

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.