Carrozzieri risponde alle accuse di Ranocchia: "Nonnismo? No, consigli"

L'ex difensore del Palermo replica alle accuse di Andrea Ranocchia.

18 condivisioni 40 commenti 0 stelle

Share

Accuse di nonnismo. Le aveva rivolte Andrea Ranocchia a Moris Carrozzieri parlando della sua esperienza all'Arezzo risalente alla stagione 2006/2007, quando aveva 18 anni e rertrocesse in C1 sotto la guida di Antonio Conte. "Carrozzieri, Abbruscato e Mirko Conte erano i perseguitori", le parole del centrale nerazzurro.

Serie A 2017/2018: chi vincerà il campionato?

Vota

Ai microfoni di gianlucadimarzio.com, l'ex Palermo ha replicato alle accuse di Ranocchia:

Di vero in quello che ha detto Ranocchia non c'è proprio nulla (ride, ndr). Io e lui non siamo stati compagni di squadra e non abbiamo mai giocato insieme. Per questo non capisco come possano nascere queste storie. Abbiamo fatto solo qualche allenamento insieme quando ero all'Arezzo e lui giocava negli Allievi. Ma quale nonnismo, al massimo io ricordo di avergli dato consigli. E se è arrivato a giocare nell'Inter e in Nazionale, vuol dire che qualcosa gliel’hanno insegnata i giocatori più esperti.

Carrozzieri dice la sua anche sui giovani calciatori di oggi:

Tanti si sentono subito arrivati e non accettano consigli. Servirebbero delle regole in più per fargli capire il significato del sacrificio. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.