Mourinho e la spesa per van Dijk: "Quindi è più forte di Maldini?"

Il manager del Manchester United commenta l'ingaggio del difensore olandese e invia un messaggio al collega Jurgen Klopp: "Chiedetegli cosa diceva un anno fa".

van Dijk

53 condivisioni 48 commenti 4 stelle

Share

Ottantacinque milioni di euro per un difensore. Sì, 85. Il Liverpool ha stabilito un nuovo record ingaggiando il classe '91 Virgil van Dijk dal Southampton: l'olandese è ufficialmente diventato il difensore più pagato della storia

Inevitabilmente continuano a piovere commenti dal momento in cui i Reds lo hanno annunciato. Tra gli ultimi c'è quello di José Mourinho, uno che non perde mai l'occasione di dire la sua. 

E quando lo Special One apre bocca, difficilmente sono parole scontate che passano inosservate. In conferenze stampa il portoghese ha inviato anche un messaggio al collega Jurgen Klopp, che tempo fa criticò duramente il Manchester United per aver pagato Pogba più di 100 milioni. 

Mourinho e la spesa record per van Dijk: "Quindi è più forte di Maldini?"

Mourinho ha parlato alla vigilia del match col Southampton valido per la 21esima giornata di Premier League: 

Se fossi un giornalista chiederei a Klopp cosa diceva sull'acquisto di Pogba. Io non entro nel dettaglio di questa trattativa, il Liverpool fa quello che vuole e io non sono nessuno per mettere bocca. Così va il mercato, spendere questa cifra era l'unico modo che avevano per acquistarlo. Se lo hanno fatto evidentemente credono sia il giocatore ideale per loro. Da oggi van Dijk è il difensore più costoso nella storia del calcio. Quindi è più forte di Maldini, Bergomi e Rio Ferdinand? No, non si può dire una cosa simile. Ma il mercato oggi funziona così, c'è poco da fare. Se non si spendono cifre simili, non compri certi giocatori. 

Chi vincerà la Champions League 2017/2018?

Vota

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.