Argentina, il ct Sampaoli insulta agenti di Polizia e poi si scusa

Il commissario tecnico argentino ha perso la testa dopo essere stato fermato dalla Polizia per un controllo stradale.

13 condivisioni 4 commenti 0 stelle

Share

Un tipo fumantino, Jorge Sampaoli. Il ct dell'Argentina ha insultati alcuni agenti della Polizia dopo esser stato fermato a Casilida (sua città natale, distante 355 km da Buenos Aires) per un controllo stradale. 

Sampaoli ha attirato l'attenzione della Polizia perché sulla sua auto c'erano sette persone tra parenti e amici, più di quelli che la macchina poteva trasportare. A rendere nota la vicenda è stato un passante che ha ripreso la scena con il suo smartphone. 

Nelle immagini diffuse sul web, si sente Sampaoli dire agli agenti: "Stupidi, prendete appena 100 pesos al mese!". E inoltre, sottoposto all'alcol test, il suo tasso alcolemico sarebbe risultato superiore al consentito. Non è ancora sicuro però che al volante della macchina ci fosse lui. 

Argentina, insulti ad agenti di Polizia: Sampaoli si scusa

Resosi conto dell'errore commesso, Sampaoli ha chiesto scusa per le frasi pronunciate. Lo riporta il quotidiano 'La Capital'. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.