WWE Charlotte a FOXSports.it: "La Rousey alla Royal Rumble? Perché no"

La figlia del Nature Boy parla della prima rissa reale tutta al femminile e non esclude una possibile partecipazione a sorpresa dell'ex campionessa UFC.

51 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Il prossimo 28 gennaio, segnerà una data storica per il wrestling. Per la prima volta, nel Pay-Per-View della Royal Rumble, uno dei quattro Big Four dell'universo WWE, non ci sarà solamente la rissa reale maschile a 30 uomini che prende il nome dall'evento, ma anche la sua omologa femminile. Non era mai successo fino a oggi, anche perché l'evoluzione della divisione in rosa nel wrestling ha subito un'accelerata negli ultimi anni e ha portato a una vera e propria trasformazione, da quelle che erano semplicemente Divas (salvo poche eccezioni, più accompagnatrici degli uomini che lottatrici) a Women, cioè atlete al pari dei wrestler maschili.

La materializzazione in carne e ossa di questo concetto è senza dubbio Charlotte Flair, figlia di Rick, il Nature Boy che ha scritto pagine di storia del wrestling. Lei dal padre ha eredità la personalità e il talento all'interno del ring, come conferma la cintura di campionessa (la sesta della sua carriera nella WWE) di SmackDown attualmente stretta intorno alla sua vita.

Un titolo che però impedirà a Charlotte (salvo colpi di scena nel prossimo mese) di partecipare alla prima Royal Rumble femminile, nel Wells Fargo Center di Philadelphia:

Sono onorata di poter parlare di un evento che farà di nuovo la storia come la prima Royal Rumble femminile e di donne che dimostreranno le nostre capacità. Sono veramente eccitata per questo evento. Ragazze del passato, di NXT, del Mae Young Classic, di RAW e di SmackDown avranno il privilegio di partecipare a questa rissa reale senza precedenti. È chiaro che la mia natura competitiva vorrebbe che io ne facessi parte, ma allo stesso tempo sono orgogliosa di essere all'interno di questa "evoluzione" e in ogni caso so bene che la vincitrice mi affronterà in un testa a testa Wrestlemania 34.

Charlotte su Ronda Rousey alla Royal Rumble

Queste le parole della figlia di Rick Flair nel corso di una roundtable direttamente negli Stati Uniti, a cui ha partecipato anche la redazione di FOXSports.it. E alla campionessa di SmackDown abbiamo domandato cosa ne pensasse di un eventuale ingresso dell'ex campionessa UFC Ronda Rousey nella Royal Rumble:

Non so se Ronda Rousey parteciperà alla rissa reale, ma se lo facesse sarebbe eccitante. Lei è stata la donna che ha reso famosa la divisione femminile UFC nel mondo, sarebbe certamente un motivo di grande attrazione sia in questo evento a gennaio che eventualmente a WrestleMania: diventerebbe un grandissimo momento. Chi lo sa, nella Royal Rumble può succedere di tutto, lo abbiamo visto con gli uomini negli ultimi 20 anni.

I sospetti sul possibile inserimento di Ronda Rousey sono sempre più rumorosi, insomma. Ma se dovesse scegliere il nome della vincitrice, Charlotte non avrebbe alcun dubbio su chi puntare:

Sceglierei la mia amica Becky Lynch, per poi affrontarla per il titolo. In ogni caso spero che chiunque vinca poi decida di competere per la SmackDown Women Championship a WrestleMania 34. Di certo, nel momento dell'annuncio della Royal Rumble, ho pensato che il percorso della rivoluzione femminile in WWE fosse arrivato al suo punto più alto.

La possibilità di vedere atlete italiane in WWE

Un'ulteriore ciliegina sulla torta, potrebbe essere però l'introduzione (così come avvenuto nella divisione maschile) di molte più atlete provenienti da diverse parti del mondo, magari anche dall'Italia:

Ci sono già wrestler che arrivano dal Giappone, altre dall'India e da altri paesi ancora. In ogni parte del mondo ci sono opportunità per entrare a far parte del mondo WWE, anche in Italia.

Una Fabian Aichner al femminile, insomma. Chissà che non accada davvero in futuro.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.