League Cup, Mourinho sul Bristol: "Loro fortunati ma meravigliosi"

L'allenatore portoghese dopo il ko dei Red Devils ad Ashton Gate: "Loro l'hanno vissuta come la partita della vita, la fortuna li ha aiutati".

49 condivisioni 31 commenti

di

Share

Partiamo da un assunto: quella vissuta mercoledì 20 dicembre ad Ashton Gate è una di quelle serate che riconciliano con la magia del calcio. Tutti d’accordo, probabilmente, meno i tifosi del Manchester United che hanno visto i Red Devils cedere per 2-1 all’ultimo giro di lancette nella tana del Bristol City, avversario di turno nei quarti di Coppa di Lega.

Una sconfitta che ha dell’incredibile. Già, perché tra Manchester United e Bristol City ballano complessivamente 22 posizioni di classifica: tanto divide il secondo posto di Lukaku e compagni in Premier League e la terza piazza in Championship, la seconda serie inglese, oggi detenuta dai ragazzi allenati da Lee David Johnson. Che erano passati in vantaggio al 51’ con un missile terra-aria del terzino Joe Bryan, vantaggio al quale aveva risposto Zlatan Ibrahimovic (tornato al gol 255 giorni dopo l’ultima volta, risalente al 9 aprile contro il Sunderland). Il colpo di scena, però, era dietro l'angolo: minuto 93, Korey Smith riceveva un lob entrando in area da sinistra e beffava Romero firmando la rete della vittoria.

Alla festa finale dei Robins, con tanto di invasione di campo, ha fatto da contraltare l'analisi dell'allenatore del Manchester United, José Mourinho. Nonostante la sconfitta, il portoghese ha ammesso a denti stretti i risvolti meravigliosi che il calcio può donare in serate come quelle di Ashton Gate:

Una squadra di seconda serie che supera una di prima serie. Per il Bristol City è stata una grande giornata. Sono stati fortunati ma hanno lottato per esserlo. Tutti aspettavano una loro rete.

League Cup, Mourinho: "Serata meravigliosa per il calcio"

Al termine della partita Mourinho non ha condiviso con Johnson la bottiglia di vino da 450 sterline (circa 500 euro) che l'allenatore della formazione di casa aveva comprato per l'occasione. Ma il tecnico del Bristol ha più di un motivo per sorridere ugualmente. Il Manchester United è infatti la quarta formazione di Premier League superata dai Robins nel cammino in League Cup 2017/2018 dopo Watford, Stoke Ciy e Crystal Palace. Il prossimo ostacolo del team di Championship sarà il Manchester City di Pep Guardiola, avversario nella semifinale in calendario a gennaio 2018.

Complice la sconfitta contro il Bristol City, il Manchester United deve così dire addio al primo obiettivo stagionale: i Red Devils restano in corsa in Premier League, dove sono secondi ma i punti di distanza dal Manchester City capolista sono ben 11, in Champions League e in FA Cup, con la sfida del Terzo Turno in programma a gennaio contro il Derby County. Nel post-partita Mourinho ha rivendicato il turnover e messo la parola fine sulla serata storta dei suoi, con eleganza:

Ho schierato qualche calciatore dal quale mi aspettavo dei segnali, ma non rimprovero l'impegno di nessuno. Mi spiace, hanno perso una buona chance di mettersi in luce nelle semifinali. Il gol del Bristol nel finale non ci ha dato possibilità di reagire. Onore a loro, che hanno giocato come se fosse la partita della vita. Per il calcio è stata una serata meravigliosa.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.