Calciomercato, Balotelli: "Il mio futuro? Vorrei giocare la Champions"

L'attaccante del Nizza parla di un possibile addio alla Ligue 1 già a gennaio: "Ho chiamato Raiola per capire cosa farò a gennaio. Amo il Milan, ma non tornerei".

32 condivisioni 32 commenti

di

Share

Il futuro di Mario Balotelli potrebbe essere lontano da Nizza, già a partire dal calciomercato di Gennaio. A rivelarlo è proprio l'attaccante italiano, che ha ammesso la possibilità di lasciare la Ligue 1 in un'intervista a Sky Sport 24.

Confermando quanto di positivo mostrato durante tutta la scorsa annata, il classe '90 si è reso protagonista di un ottimo inizio di stagione ed ha raggiunto quota 16 gol in 21 presenze fra campionato francese e Coppe.

Balotelli ha parlato della sua esperienza al Nizza (che a detta del suo agente, potrebbe concludersi durante il calciomercato invernale), del rapporto con la Nazionale italiana e anche di un suo ipotetico ritorno nella squadra che ha più volte detto di amare: il Milan.

Mario Balotelli
Balotelli parla del futuro

Calciomercato, Balotelli: "Vorrei tornare a giocare in Champions League"

Intervistato da Alessandro Alciato di Sky, Balotelli ha dichiarato di trovarsi particolarmente bene al Nizza ma non ha escluso la possibilità di andare via. Anzi, per essere precisi, a non escludere questa evenienza è stato il suo agente Mino Raiola.

Vorrei restare al Nizza, ma ho chiamato Raiola per chiedergli cosa farò a gennaio e mi ha risposto "Non lo so, vediamo". 

Riuscire a prevedere le mosse del procuratore di Supermario sul calciomercato è decisamente un'impresa complicata, in particolare negli ultimi anni. Ma l'ex giocatore di Inter e Milan ha rivelato che, per quanto si trovi bene in Ligue 1, il suo sogno sarebbe quello di tornare nell'Europa che conta, obiettivo solo sfiorato con la squadra francese dopo l'eliminazione dai preliminari per mano del Napoli.

Voglio giocare di nuovo in Champions League e vincere qualcosa. Ho ancora 6 o 7 anni di carriera.

Durante l'intervista, è arrivata inevitabile la domanda sul Milan, la squadra che è più rimasta nel cuore di Balotelli. Il centravanti del Nizza ha ribadito il suo attaccamento ai colori rossoneri, escludendo però un suo ritorno a Milano in tempi brevi.

Amo il Milan, ma è una situazione complicata: non voglio tornare come salvatore della patria e poi essere accusato se le cose vanno male. Di recente sono passato a Milanello, volevo salutare la squadra ma mi è stato impedito. Un dirgente non voleva, credo sia Fassone. 

In ultimo, Balotelli ha voluto parlare del suo rapporto con la Nazionale, con la quale ha giocato per l'ultima volta nell'ormai lontano 2014. Terminata la gestione di Ventura, che non lo ha mai convocato, Supermario sogna di ritornare a vestire l'azzurro.

Ventura cercava sempre una scusa per non chiamarmi. Sono fiero di essere italiano e di giocare in Nazionale, spero che il prossimo ct mi convochi.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.