WWE SmackDown, Daniel Bryan spiega le sue azioni di Clash of Champions

A 48 ore di distanza dal PPV nel roster blu è il momento delle spiegazioni. E il neo campione degli Stati Uniti Dolph Ziggler rifiuta la sua cintura.

Daniel Bryan parla con Shane McMahon a WWE SmackDown

4 condivisioni 1 commento 4 stelle

di

Share

Prima puntata di SmackDown dopo Clash of Champions, il PPV della WWE andato in scena appena 48 ore fa dove tutti i campioni del roster blu hanno messo in palio le proprie cinture. L'unica ad essere cambiata è stata la United States Championship, strappata da Dolph Ziggler a Baron Corbin nel Triple Threat Match insieme a Bobby Roode, per il resto tutti gli altri - da AJ Styles a Charlotte Flair, passando per gli Usos - hanno mantenuto ben saldi i loro titoli.

Ma Clash of Champions è stato soprattutto il Pay-Per-View che per poco non ha fatto sì che Kevin Owens e Sami Zayn venissero licenziato dalla WWE.

Era questa la posta in palio nel loro Tag Team Match contro Randy Orton e Shinsuke Nakamura, con arbitri speciali Shane McMahon e Daniel Bryan. Le incomprensioni tra i due direttori di gara sono state alla base dell'incontro, deciso proprio da un conteggio rapidissimo del General Manager di SmackDown, dopo che il Commissioner si era rifiutato di contare fino a tre un tentativo di schienamento di Sami Zayn su Randy Orton. E la puntata che vi racconteremo come sempre nella rubrica a cura di FOX Sports, WWE-ek SmackDown, parte proprio da questi fatti.

WWE SmackDown post Clash of Champions

Il primo a entrare nel Prudential Center di Newark, New Jersey, è proprio Daniel Bryan. Dopo aver parlato della prima Royal Rumble femminile della storia, il General Manager di SmackDown annuncia per questa sera un Main Event che vedrà il trio composto da Jinder Mahal, Sami Zayn e Kevin Owens, affrontare AJ Styles, Randy Orton e Shinsuke Nakamura.

Subito viene raggiunto sul ring da Shane McMahon, che ovviamente chiede spiegazioni per quanto accaduto a Clash of Champions. Daniel Bryan non si tira indietro dal confronto, anzi.

Dice al Commissioner di averlo fatto per lui, per difenderlo da se stesso, perché se fosse andato fino in fondo si sarebbe comportato come suo padre. SmackDown invece è sempre stata la terra delle opportunità, un posto dove tutti possono avere una chance, compresi Kevin Owens e Sami Zayn. Shane McMahon gli risponde che dovrà stare attento a quei due, perché lo tradiranno non appena non avranno più bisogno di lui. Poi dice di rispettarlo e credere in lui, quindi gli augura buona fortuna per lo show, gli stringe la mano e se ne va. A dir la verità, non sembra troppo convinto.

Chad Gable e Shelton Benjamin vs The Usos.

Tag Team Match non titolato tra i campioni di coppia degli Usos e il tandem composto da Chad Gable e Shelton Benjamin. L'incontro viene deciso quando il Golden Standard colpisce Jey con un Running Knee senza farsi vedere dall'arbitro, permettendo a Chad Gable (l'uomo legale) di eseguire un Roll German Suplex e dare il cambio allo stesso Shelton Benjamin.

Insieme i due eseguono la Powerslam combinata dalla terza corda, prendendosi il conteggio di tre e mettendo al tappeto i campioni.

Charlotte Flair sul ring

Charlotte arriva sul ring e si dice onorata di far parte della divisione femminile e di rappresentarla in quanto campionessa di SmackDown. Per questo sarà lieta di attendere la vincitrice della prima Royal Rumble in rosa della storia, sua prossima sfidante a WrestleMania 34.

La raggiunge Naomi, che dopo aver fatto i complimenti alla figlia di Rick Flair si ufficializza come prima partecipante alla rissa reale femminile e dà appuntamento a Charlotte allo Showcase of Immortals.

Le due vengono raggiunte dalla Riott Squad e Naomi parla di loro come di tre che non potranno partecipare alla RR, in quanto lì ognuna dovrà fare il suo gioco e non potranno attaccare alle spalle o fare le loro solite azioni. Poi invita due di loro a sfidare lei e Charlotte in un Tag Team Match

Charlotte e Naomi vs The Riott Squad

A combattere sono Ruby Riott e Sarah Logan, con Liv Morgan a osservare da spettatrice. Proprio una "Spear" involontaria di Logan su quest'ultima permette a Naomi di connettere una Rear View e prendersi il conteggio di tre.

Dolph Ziggler "celebra" il titolo degli Stati Uniti

Il nuovo campione degli Stati Uniti, Dolph Ziggler sale sul ring per celebrare la sua ultima vittoria. Ma è una celebrazione abbastanza strana: lo Showoff ricapitola tutti i suoi successi della carriera e spiega nonostante tutto il pubblico continui a non rispettarlo. Per lui il pubblico non lo merita, ecco perché intende fare qualcosa che faccia in modo che gli altri lo ricordino: detto questo, lascia la cintura sul ring, prende e se ne va.

Backstage

Kevin Owens e Sami Zayn portano una bottiglia di champagne a Daniel Bryan per ringraziarlo ufficialmente. Dicono di aver capito perfettamente perché lui l'abbia fatto, perché Randy Orton rappresenta l'Authority. Poi però lo mettono in guardia, dicendo che The Viper adesso se la prenderà con lui. Il General Manager risponde che sono una delusione e che se non si levano quel ghigno dai volti sarà lui stesso a licenziarli.

New Day vs Aiden English e Rusev

Tag Team Match natalizio, precisamente il Battle for Christmans Tag Team Match: Kofi Kingston è vestito da omino di pan di zenzero, Xavier Woods da renna e Big E (da spettatore) da piccolo aiutante di Babbo Natale; Rusev è invece vestito da Babbo Natale, con Aiden English nelle vesti di un pupazzo di neve. L'incontro viene vinto dal New Day dopo il Springboard Elbow Drop di Woods su English.

Randy Orton, Shinsuke Nakamura e AJ Styles (con i Singh Brothers) vs Jinder Mahal, Kevin Owes & Sami Zayn

Siamo arrivati al Main Event della serata di WWE SmackDown, il 6-Man Tag Team Match. Si tratta di un incontro quasi a senso unico, con Randy Orton, Shinsuke Nakamura ed AJ Styles in controllo del match praticamente dall'inizio alla fine. La conclusione della sfida arriva dopo la Kinsasha del giapponese su Sami Zayn.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.