Nasce FAFI, il primo eSports bar per gli amanti di FIFA

Una novità per gli amanti degli eSports: nasce a Roma il FAFI (Fondazione Amanti Fifa Italiani) un bar per gli amanti del calcio e del videogioco FIFA.

101 condivisioni 120 commenti 0 stelle

di

Share

"Andiamo a farci una birretta?" diventerà fra poco "andiamo a farci un partita a FIFA?". O almeno così sarà per i nostri amici romani. Se siete amanti dei videogames e in particolare della serie di FIFA, allora non potete far altro che prepararvi a traslocare. A Roma ha aperto un bar dedicato agli amanti del famoso gioco di calcio.

Una trovata geniale e innovativa, almeno in Italia. Il locale si chiama FAFI (Fondazione Amanti Fifa Italiani) e sarà il primo eSports bar per gli amanti di calcio. Un luogo che collima competitività e integrazione sociale, dove si svolgeranno ogni giorno tornei con altri videogiocatori. La differenza rispetto a giocare da casa vostra? Non sarete più da soli e immersi in un mondo virtuale, ma condividerete un'esperienza di gioco, dal vivo, con altri ragazzi. Bellissimo.

Ed è questo uno degli scopi. Abbattere le barriere di casa propria. Molti ragazzi trovano nella realtà virtuale un modo per isolarsi, per fuggire dalla realtà, per evitare le interazioni sociali con altri ragazzi rinchiudendosi in casa, da soli. Il servizio offerto da questo eSports bar è innovativo: ambiente casalingo, console e amici. Il tutto a disposizione in un ambiente esterno a quello di casa propria che permette così di non rinchiudersi nella propria stanza, ma di uscire e costruire nuove amicizie.

FAFI, il primo eSports bar per gli amanti di FIFA

Dove si trova? Il FAFI ha sede all’interno di un’attività già avviata (Koala 2.0), in uno dei quartieri con più presenza giovanile del territorio romano: Monteverde Vecchio. E a chi è venuta in mente questa idea? Facile, a quattro giovani universitari. Chi poteva pensare ai giovani se non i giovani stessi? Si chiamano Andrea Schiroso, Matteo Foroni, Giulio Pranno e Riccardo Petracca. Quattro amici al bar che volevano cambiare il mondo, giocando a FIFA. Tutti e quattro universitari, ma con compiti diversi in questa iniziativa che sta riscuotendo un discreto successo.

Il FAFI è una rivoluzione sul piano ludico/sociale. Gli ideatori di questo progetto hanno voluto sfruttare la passione di ogni ragazzo per il calcio e FIFA. Un'idea geniale che esaminando i dati potrebbe sembrare scontata: solo nel 2015 in Italia erano presenti 29 milioni di videogiocatori. Per alcuni una semplice constatazione, per quattro giovani universitari: un lavoro, un'opportunità e - perché no - un esperimento. 

Cosa sono gli eSports?

Per chi non lo sapesse: il futuro. Già, perché se una volta giocare ai videogiochi era considerato un rilassante passatempo, oggi non più: è uno sport vero e proprio e un domani potrebbe diventare una disciplina olimpionica. Chi lo sa. Gli eSports -  in sintesi - sono videogame il cui gioco è organizzato a livello competitivo e professionistico. Per questo il Comitato Olimpico, al termine di un vertice tenutosi a Losanna lo scorso ottobre, ha lasciato trasparire per la prima volta, ufficialmente, che i videogiochi "possono essere considerati delle discipline agonistiche vere e proprie". Non vi pare vero? Dopo Tokyo 2020 magari lo sarà. Intanto allenatevi a FIFA magari potreste essere il futuro campione del mondo.

Qual è il gioco di calcio più bello della storia?

Vota

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.