Calciomercato: ecco chi può lasciare il Manchester United a gennaio

Il club inglese starebbe pensando a qualche cessione nella finestra di gennaio, 6 i nomi in agenda. E Mourinho ammette: "Non trattengo nessuno che non voglia restare".

16 condivisioni 6 commenti

di

Share

Chi non ha voglia di restare al Manchester United può andare. L'anno scorso è toccato a Morgan Schneiderlin e Memphis Depay, ceduti a gennaio rispettivamente a Everton e Lione. Nella prossima finestra di calciomercato, la stessa sorte potrebbe toccare ad altri scontenti. Lo scarso minutaggio maturato in stagione ha dato adito a qualche malumore di troppo e la società sta prendendo in considerazione l'idea di monetizzare con qualche cessione.

Morinho non ne fa un dramma, anzi. Chi non vuole rimanere è libero di andare. La filosofia dello Special One è rimasta sempre la stessa, coerente in tutti gli anni di carriera su panchine eccellenti. La soluzione si trova sempre e Mou non si è mai lasciato scoraggiare dalle partenze dei suoi giocatori.

Sono sei i calciatori che vorrebbero cambiare aria con l'apertura del calciomercato. Il nome più altisonante è quello di Henrikh Mkhitaryan: l'armeno non sta trovando continuità, appena 20 minuti nelle ultime sei partite (in cinque occasioni non è stato nemmeno convocato). Poi ci sono i tanti difensori: da Darmian a Shaw, da Blind a Tuanzebe. Senza dimenticare il giovane attaccante, James Wilson.

Vota anche tu!

Fa bene Mourinho a lasciar andare questi giocatori?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Calciomercato, Mkhitaryan - Manchester United: addio a gennaio?

Tutti gli indizi portano a una cessione da parte del Manchester United di Mkhitaryan. Sembra infatti che sia stato proprio il 28enne armeno a chiedere la cessione a causa dallo scarso impiego nelle ultime otto partite, mai titolare. Da questo punto di vista le parole di Mourinho sono emblematiche:

Credo che tutti i calciatori abbiano un prezzo. Se qualcuno non è felice, se qualcuno pensa di non avere abbastanza spazio - come è successo la scorsa stagione - può andare.

Mkhitaryan si allena col Manchester United
Mkhitaryan ha disputato 58 partite con la maglia del Manchester United, segnando 13 gol.

E per quanto riguarda quel ruolo, Mou ha già trovato il sostituto ideale dell'ex Borussia Dortmund: si tratta di uno dei suoi pupilli, Mesut Ozil, da tempo in rotta con l'Arsenal. La cessione di Mkhitaryan nella prossima sessione di calciomercato porterebbe nelle casse del Manchester United moneta fresca da poter reinvestire. E il trequartista tedesco è il primo nome sulla lista.

Altri 5 con la valigia in mano

Lo United ha spesso fatto le sue fortune grazie alla solidità difensiva. Ma alcuni giocatori non rientrano più nel progetto: è il caso Luke Shaw, arrivato nel 2014 dal Southampton ma impiegato col contagocce a causa dei tanti infortuni. Ha ancora un altro anno di contratto e la società non lo farà partire gratuitamente. L'esplosione di Ashley Young e il forte interesse per Danny Rose del Tottenham, fanno tramontare definitivamente le speranze del terzino di ritrovare un posto sulla sinistra. Discorso simile per la fascia opposta, con Matteo Darmian che potrebbe fare ritorno in Italia: sulle sue tracce ci sono Roma e Napoli.

Blind e Darmian con la tuta dello United

Poi c'è il caso Daley Blind. L'olandese tuttofare ha iniziato la stagione da titolare, sempre presente in Premier League. Poi qualche errore di troppo e la crescita di alcuni suoi compagni lo hanno rilegato al ruolo di giocatore di coppa. Ha disputato tutte le partite di Champions League e League Cup, per il momento rappresenta solo un'alternativa. Il contratto è in scadenza e il Manchester United potrebbe prendere il considerazione l'ipotesi di non rinnovarlo.

Valutazione diversa per Axel Tuanzebe: il ventenne ha giocato appena 108 minuti in stagione e potrebbe essere ceduto in prestito. Nonostante l'infortunio di Bailly, infatti, Mourinho può contare su altri 5 centrali (Jones, Smalling, Lindelof, Rojo e Blind). Infine c'è James Wilson, che ha da poco recuperato dalla lesione ai legamenti del ginocchio. È stato lui stesso a parlare di un'ipotesi prestito, vista l'eccessiva concorrenza in attacco.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.