Serie A, Allegri: "Dybala? Difficile giochi. Non sono cane da guardia"

L'allenatore della Juventus alla vigilia della trasferta di Bologna parla della Joya e aggiunge: "Forse ha abituato tutti troppo bene".

30 condivisioni 8 commenti 5 stelle

di

Share

Non è un periodo felice quello che sta attraversando Paulo Dybala. Alle parole del dirigente bianconero Pavel Nedved, che aveva invitato il numero 10 della Juventus a fare maggiori sacrifici nella vita privata, si aggiungono quelle del suo allenatore Massimiliano Allegri alla vigilia della trasferta di Bologna, dove la Vecchia Signora sarà di scena nella 17^ giornata di Serie A.

A precisa domanda sulle possibilità di un ritorno tra i titolari di Dybala nella sfida del Dall'Ara dopo la panchina di sette giorni fa nello 0-0 dell'Allianz Stadium contro l'Inter, l'allenatore bianconero ha risposto lasciando pochi spazi ai dubbi:

Al momento è difficile che domani giochi, ma tutto dipende da quanti centrocampisti userò. Bisogna mettersi in discussione tutti i giorni, non basta quello che si è fatto nel passato.

Chiaro il riferimento alla differenza di rendimento della Joya argentina tra la prima parte della stagione 2017/2018, quando era andato a segno 7 volte nelle prime 4 partite di Serie A, e il momento che oggi Dybala attraversa. Da circa un mese e mezzo il 24enne di Laguna Larga gioca al di sotto delle sue potenzialità, segnando appena due reti nelle ultime 10 partite di campionato e senza trovare alcun centro nel girone di Champions League.

Serie A, Dybala "rimandato" da Allegri: panchina anche a Bologna?

Zollette di zucchero per Alex Sandro, tiratina di orecchie a fin di bene per Dybala. Nel menù pre-Bologna di Massimiliano Allegri c'è stato spazio in particolare per i due mancini sudamericani, meno decisivi del solito sin qui in Serie A e in Champions League con la maglia della Juventus. 

Paulo è un ragazzo straordinario ma ha sempre dei margini di crescita. I consigli, se accettati, non possono che fargli bene: ora non è nella miglior condizione fisica, ma sono momenti che capitano a tutti. La vita privata di Dybala? Ognuno si deve saper gestire la vita privata, perché i ragazzi sono dei professionisti. Io faccio l’allenatore, non il cane da guardia.

Paulo Dybala è entrato nel finale contro l'Inter: panchina anche a Bologna?
Paulo Dybala è entrato nel finale contro l'Inter: panchina in vista anche a Bologna?

Il messaggio di Allegri è chiaro: non c'è un problema Dybala e non ci sarà nemmeno se l'argentino non dovesse essere impiegato dal 1' in quel di Bologna, dove la Juventus sarà chiamata a proseguire nella rincorsa alla vetta della Serie A. Parola del suo allenatore:

Se andrà in panchina non sarà il primo, né l’ultimo. È successo anche a Manduzkic, Higuain, Alex Sandro e prima ancora a Vidal, Pogba e Pirlo. La ricetta è molto semplice: c’è solo allenarsi bene e  concentrarsi su quello che c’è da fare.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.