Calciomercato Bayern Monaco, Renato Sanches può tornare a gennaio

Renato Sanches doveva essere il nuovo Schweinsteiger del Bayern Monaco, ma ha fallito. Ora sta facendo male pure allo Swansea. Già a gennaio può tornare in Germania.

24 condivisioni 32 commenti

di

Share

La cosa peggiore non è cadere, bensì non rialzarsi e giacere nella polvere. Perché è per ripartire che serve forza. Perfino coraggio. Renato Sanches lo sta imparando a sue spese. Al Benfica sembrava essere destinato a diventare uno dei centrocampisti migliori al mondo, ma qualcosa sta andando storto.

Nell'estate del 2016 il Bayern Monaco ha anticipato gli altri club e ha chiuso la trattativa di calciomercato per portarlo in Germania. Per strapparlo al Benfica ha pagato ben 35 milioni che, in base ai bonus, possono diventare addirittura 80. Renato Sanches però sta fallendo.

L'anno scorso sembrava avesse problemi con Carlo Ancelotti. Per questo, per giocare con maggiore continuità, nel calciomercato estivo è passato (in prestito) allo Swansea. Perfino il Milan aveva provato a prendere il portoghese. La scelta è ricaduta sul club di Premier League proprio perché si pensava che li avrebbe potuto giocare di più. Sbagliato.

Vota anche tu!

Renato Sanches è definitivamente un flop?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Calciomercato Bayern Monaco, torna Renato Sanches?

Il calo di Renato Sanches è preoccupante. È il più giovane ad aver mai giocato una finale degli Europei. Il Bayern Monaco ha puntato tantissimo su di lui, eppure il portoghese non sta riuscendo a imporsi nemmeno allo Swansea. Per questo potrebbe tornare in Germania già nel calciomercato di gennaio benché teoricamente il prestito sia fino a giugno. Va sottolineato che il club sta faticando terribilmente in campionato e che ovviamente la colpa non può essere solo di Renato Sanches. Fatto sta che il tecnico Clement non lo vede proprio: "Non hai mai mostrato il suo talento".

E infatti nelle ultime due partite di campionato Renato Sanches non è stato nemmeno convocato. Nelle ultime quattro gare di Premier League ha totalizzato appena 50 minuti. Qualcosa non va. Non sta riuscendo a sbloccarsi. Anzi, non riesce a rialzarsi. Ed ecco che ora anche lui lo sa: la cosa peggiore non è cadere, bensì non rialzarsi e giacere nella polvere.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.