Speedo Mick il tifoso dell'Everton in costume per... beneficenza

Michael Cullen, il tifoso che ama l'Everton e il prossimo come se stesso, è stato protagonista il 26 novembre nella sfida contro il Southampton.

Speedo Mick in costume con la bandiera arcobaleno durante Southampton-Everton

84 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Il nome Speedo Mick dice poco a molti, ma non a tutti. È un tifoso dell'Everton, anzi più che dei suoi amati Toffees, Michael Cullen (questo il suo vero nome) è un appassionato, sfegatato e irriducibile tifoso della... beneficenza. Negli ultimi anni il suo nome è stato spesso accostato a grandi gesti umanitari. Nella stagione 2015/16 ha raccolto poco più di 50 mila sterline nel corso dell'intero campionato e li ha devoluti interamente al Woodlands Hospice Charitable Trust (un ospedale di Liverpool).

Vi chiederete: che differenza c'è tra lui e un tifoso dell'Everton che fa beneficenza in silenzio? Le mutande con i colori della sua squadra del cuore, una cuffia e nient'altro addosso. Già perche Speedo Mick attira l'attenzione su di sé con... camminate per beneficenza. Percorsi di centinaia di chilometri da effettuare completamente a piedi e con il solo scopo di raccogliere fondi da devolvere poi a chi ne ha più bisogno. Il tutto ovviamente vestito solo con mutande dell'Everton, cuffia blu e occhialini da nuotatore. Pazzo o genio?

Speedo Mick nelle vie di Liverpool tra la gente

L'aprile scorso intraprese una sfida molto difficile da realizzare: ben 220 miglia (355 chilometri), ovvero la distanza tra Buckingham Palace e Anfield - stadio del Liverpool - da percorrere a piedi con l'obiettivo di raccogliere 10 mila sterline da devolvere alla Charlie's Chance Foundation, un'associazione benefica del Merseyside che aiuta i bambini malati di cancro a ricevere cure adeguate per le loro problematiche. E l'anno prima? Aveva fatto ancora meglio. Speedo Mick aveva percorso il tragitto da Liverpool a Londra, in occasione della semifinale di FA Cup del suo Everton contro lo United, a piedi. Il tutto sempre per aiutare chi ha difficoltà a guarire e a riprendersi la propria vita in mano.

"Speedo Mick", il tifoso dell'Everton lotta anche per i diritti LGBT

Già perché oltre alla beneficenza per i meno fortunati Michael Cullen si occupa anche di portare avanti battaglie per le minoranze che fanno fatica a trovare voce. E allora quale modo migliore se non ritirare fuori le mutande blu e la cuffia e perorare la causa gay? La domenica del 26 novembre scorso, infatti, in occasione del match contro il Southampton, Speedo ha fatto la sua parte per la campagna di sensibilizzazione LGBT andando allo stadio così:

E Michael Cullen non teme freddo, neve o pioggia. Il suo unico pensiero è raccogliere fondi per una buona causa e sensibilizzare l'opinione pubblica. Se poi in tutto questo c'è tempo anche da dedicare all'Everton, allora probabilmente abbiamo trovato il tifoso più felice e buono della terra.

Speedo Mick fuori dall'Emirates Stadium prima di Arsenal Everton

Nel mio piccolo faccio quello che posso. So che è poco ma l'importante è poter dare una mano. Io penso solo a far contenta la gente, vedere le persone sorridere mi piace.

That's Speedo. Un tifoso dal cuore grande che unisce l'amore per la propria squadra a quello per il prossimo. Se andate a Goodison Park potreste vederlo arrivare a piedi per tifare - assieme altre migliaia di tifosi che hanno nel cuore i Toffees - sempre vestito da nuotatore, completo di cuffia ed occhialini, sfidando ogni clima. Il tutto solo per aiutare chi ha bisogno di cure, aiuto e supporto o più semplicemente sostenere la causa e i diritti di chi viene considerato diverso. Ricordando a tutti che il calcio non è solo un sport, ma anche un mezzo per educare e aiutare.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.