Besiktas, così sei da urlo: doppio record in Champions League

Mai una squadra turca aveva chiuso il girone senza sconfitte e mai con così tanti punti. Ma non è un caso...

361 condivisioni 9 commenti 1 stella

di

Share

C'è una mina vagante in Champions League. E non è da prendere sottogamba. Può mettere in difficoltà chiunque. Un po' perché gioca in uno stadio caldissimo, forse il più caldo della competizione (i tifosi arrivarono all'incredibile quota di 128 decibel). Ma anche perché tecnicamente non sono affatto male. Sì, il Besiktas è pericoloso.

Ieri la squadra turca ha chiuso il girone di Champions League vincendo 2-1 in casa del Lipsia. Eppure il Besiktas era già qualificato come primo. Non servivano altri punti, ma c'era comunque in ballo la storia e la squadra se l'è giocata, conquistandola: sono ben due i record fatti registrare dal club di Istanbul ieri sera.

Mai, nella storia del calcio turco, una squadra aveva chiuso il girone senza neanche una sconfitta. E mai, nella storia del movimento calcistico turco, una squadra aveva conquistato tanti punti (ben 14) in un girone di Champions League. Ora i bianconeri possono incontrare la Juventus agli ottavi, ma attenzione: per la squadra di Allegri non sarebbe una passeggiata.

Champions League, doppio record per il Besiktas

Il Besiktas già l'anno scorso ha dimostrato di essere un'ottima squadra. Partito in quarta fascia venne inserito nel girone con Napoli, Benfica e Dinamo Kiev. Contro la squadra di Sarri riuscì a conquistare ben 4 punti (vinse 2-1 al San Paolo) sorprendendo tutti. Terminò però il girone al terzo posto perdendo l'ultima partita contro la Dinamo Kiev già eliminata, unico scivolone del percorso europeo.

Besiktas a Napoli
I giocatori del Besiktas esultano dopo aver vinto a Napoli

Anche in Europa League il Besiktas andò fortissimo: eliminò ai sedicesimi l'Hapoel Beer Sheva che aveva fatto fuori l'Inter al girone, prima di travolgere l'Olympiacos agli ottavi. Ai quarti venne eliminato solo ai rigori dal Lione, che nel turno precedente aveva battuto la Roma. Su dodici partite europee, il Besiktas l'anno scorso ne perse quindi appena due.

Ora, agli ottavi, potrebbe affrontare la Juventus. Per la squadra di Allegri non sarebbe uno scontro facile. Il Besiktas è una delle squadre più esperte della Champions League. In rosa ha grandi campioni quali Pepe (ex Real Madrid) e Adriano (ex Barcellona), alcuni giocatori di grande talento che non sono mai esplosi ma che nella singola partita possono esaltarsi (Quaresma e Babel), qualche vecchio volpone come Negredo e Medel, e alcuni campioncini quali Talisca e Özyakup. Occhio ai sorteggi allora: c'è una mina vagante in Champions League, che se pescata non farà dormire sonni tranquilli.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.