Premier League, Mourinho: "Al City dicono di star male, poi giocano"

L'allenatore del Manchester United scalda già il derby di domenica: "Quando i miei hanno un problema, restano fuori. Evidentemente loro sono più bravi".

483 condivisioni 4 commenti 0 stelle

di

Share

Se la Uefa assegnasse ogni anno un premio all'allenatore più bravo nel caricare i big match con le sue dichiarazioni durante i giorni che lo precedono, probabilmente quel premio sarebbe intitolato a José Mourinho.

Archiviata la pratica della qualificazione agli ottavi di Champions League, il tecnico del Manchester United ha infatti immediatamente rivolto la sua attenzione al derby di Premier League contro il Manchester City, in programma domenica pomeriggio.

Già nelle interviste dopo la partita contro il CSKA Mosca, lo Special One ha voluto tirare qualche frecciata ai Citizens e al loro allenatore Pep Guardiola, in particolare sulla tendenza di alcuni giocatori a "guarire" in fretta dagli infortuni prima di partite importanti.

José Mourinho
Mourinho parla del derby di Manchester City

Premier League, Mourinho punge Guardiola: "I suoi stanno male, poi giocano sempre"

Ieri sera, il Manchester United ha battuto in rimonta per 2-1 il CSKA Mosca, assicurandosi il passaggio del turno da primo nel girone. Ma già nel post-partita, le domande dei cronisti a Mourinho erano sul derby e sulle condizioni dei giocatori in vista del big match di Premier League. Mou ha risposto, non risparmiando qualche critica ai colleghi.

Bailly è sicuramente fuori. Fellaini, Jones e Ibrahimovic potrebbero farcela. Matic è infortunato ma giocherà, è la verità, non storielle come Lacazette o Silva. I nostri avversari hanno sempre problemi, ma alla fine sono pronti per giocare.

Il riferimento è a Guardiola (e anche ad Arsene Wenger) che ha tenuto David Silva fuori dalla lista dei convocati per la partita di Champions in casa dello Shakhtar Donetsk perché non in perfette condizioni. L'allenatore dello United ha commentato sarcasticamente.

Evidentemente hanno uno staff incredibile, noi siamo più umili: quando i giocatori sono infortunati, restano infortunati.

Lo Special One però ha chiuso dicendosi fiducioso per la partita di domenica, che potrebbe risultare decisiva per la corsa alla Premier League: il City arriverà all'Old Trafford con 8 punti di vantaggio sui Red Devils secondi. Domani è giorno libero, al derby penserò da giovedì. Ma non importa chi schiererò, l'altra squadra non sarà affatto felice di affrontarci.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.