MMA, Diego Sanchez: combatte e perde, ma è una sconfitta bellissima

Diego Sanchez, veterano UFC, si dimostra ancora una volta una grandissima persona: lo scorso weekend ha affrontato un ragazzo disabile e si è lasciato sconfiggere.

MMA: Diego Sanchez loose against Isaac Marquez

1k condivisioni 19 commenti 5 stelle

di

Share

Diego Sanchez è la personificazione della bontà. "The Nightmare", questo il nickname attuale del peso leggero UFC, è tornato "The Dream" per una notte, regalandosi ad un ragazzo che aveva come unico obiettivo quello di conoscere il proprio idolo. Il giovanotto in questione corrisponde al nome di Isaac Marquez, ed è un fan delle MMA affetto dalla sindrome di down. Chissà se "The Shermanator" - questo il soprannome del supporter di Diego, tratto da una citazione della nota saga cinematografica "American Pie" - avrebbe potuto mai soltanto immaginare quello che sarebbe accaduto di lì ad una manciata di settimane dall'incontro con Sanchez.

Sì, perché Diego - protagonista di uno dei nostri primi "Inside the Cage" - non si è soltanto limitato ad incontrare Isaac, scambiando le classiche quattro chiacchiere di rito. Il trentacinquenne ha infatti pensato bene di invitare il ragazzo ad allenarsi con lui alla Jackson-Wink di Albuquerque (New Mexico). E non è tutto: la sorpresa più grande è arrivata soltanto un paio di giorni fa, quando è stato annunciato un match che avrebbe visto opposti proprio Sanchez e l'amico Marquez.

The finish

A post shared by Diego Sanchez (@diegonightmaresanchezufc) on

Un match di MMA in piena regola, che ha trovato luogo nella Jackson-Wink Fight Night 2. Lì Sanchez ha superato se stesso, combattendo contro Isaac e regalandogli la notte più bella di tutta la sua vita. A vincere, alla fine, è stato proprio Marquez, tra il tripudio di un'arena intera e l'affetto del suo amico Diego, che ha festeggiato lo Shermanator caricandoselo sulle spalle.

MMA: l'eroismo di Sanchez

Una dimostrazione d'umanità senza eguali quella di Sanchez, che avrebbe potuto limitarsi all'incontrare Isaac, rendendo concreto uno dei sogni segreti del ragazzo. Diego, però, è un tipo di uomo e di fighter diverso dagli altri. Perché? Perché lui ha regalato un'esperienza dal valore inestimabile a quel suo giovane affezionatissimo. Non lo ha solo conosciuto, bensì lo ha allenato, ci ha vissuto a stretto contatto per diversi giorni anche in situazioni che andavano al di fuori della palestra. Ha piazzato come main eventer - grazie all'aiuto del suo fantastico camp - un ragazzo sfortunato, non per la malattia in se ma per la difficile situazione familiare. La mamma di Isaac, infatti, è morta a seguito delle complicazioni legate ad una grave forma di demenza.

Love for the sport

A post shared by Diego Sanchez (@diegonightmaresanchezufc) on

I valori di Diego lo caratterizzano dunque come uomo, ancor prima che come fighter. Sarà per questo che il vincitore del The Ultimate Fighter 1 è amatissimo dai fans. Noi, dal canto nostro, non possiamo che lodare il suo gesto. Perché essere un esempio quando si è un fighter di MMA di quel livello non è facile, e lui c'era e c'è riuscito. Citando una famosissima frase del film "Spiderman" di Sam Raimi potremmo chiudere con un: "Da grandi poteri derivano grandi responsabilità". Ecco, se prendiamo per buona questa locuzione non possiamo che riconoscere la grandezza di Sanchez, che ha adempiuto con grandissimo cuore ai suoi oneri.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.