Hoffenheim, accordo con i cinesi: li aiuteranno col settore giovanile

Per i prossimi anni l'Hoffenheim aiuterà il Mei­zhou Hakka Foot­ball Club a sistemare il settore giovanile. Perché i cinesi non si sono rivolti a un club italiano?

9 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Tecnica e tecnologia, per fare affari. Allo Hoffenheim lavorano così. Si dà molta importanza al settore giovanile: Niklas Sule, per esempio, è nato lì. E per venderlo al Bayern Monaco il club ha preteso 20 milioni di euro. Non male. Non poco. D'altronde a Zuzenhausen (dove c'è il centro sportivo) il talento viene creato, quasi scientificamente.

Merito di Dietmar Hopp, proprietario del club così come della SAP, multinazionale europea che produce software. E allo Hoffenheim abbinano software e calcio giocato. E infatti il club tedesco è uno dei pochissimi al mondo a utilizzare il Footbonaut, una gabbia lunga circa 14 metri e larga 10, fatta in erba sintetica, nella quale vengono sparati i palloni (fino ad una velocità massima di 15km/h), ad altezze diverse.

Nella gabbia ci sono varie porte che si illuminano: l’obiettivo è riuscire a mandare il pallone nella porta giusta nel minor tempo possibile. Così si allena la reattività dei giovani atleti e il controllo palla, al punto che lo Hoffenheim, che usa lo strumento principalmente per i propri settori giovanili, ha notato un miglioramento, da questo punto di vista, nei giovani talenti che in questi anni hanno utilizzato lo strumento, rispetto alle generazioni precedenti.

Hoffenheim, accordo con i cinesi

Non un caso quindi che, stando a quanto riportato dalla Bild, lo Hoffenheim abbia chiuso una collaborazione con il Mei­zhou Hakka Foot­ball Club. La società cinese sta costruendo un centro sportivo da 200 milioni di euro che comprenderà 14 campi da calcio. Quel che mancava però era il know how sulle metodologie di lavoro.

Lo Hoffenheim manderà in Cina cinque allenatori delle giovanili, allenatori di portieri e preparatori sportivi, oltre ad alcuni scout che lavoreranno lì. La collaborazione durerà fino a 10 anni, per un accordo che allo Hoffenheim garantisce dai 2 fino ai 5 milioni a stagione. Perché i cinesi non si sono rivolti a qualche club italiano? Di sicuro non ci manca la tecnica, ma la tecnologia certamente sì.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.