Champions League, Conte avvisa: "Nessuno sarà felice di affrontarci"

Il rischio di pescare una tra Barcellona o PSG agli ottavi non spaventa il manager italiano, che si è detto sempre più convinto della forza del suo Chelsea.

329 condivisioni 5 commenti 0 stelle

di

Share

Mai dare nulla per scontato, soprattutto in una competizione come la Champions League dove anche l'avversario apparentemente più debole può alla fine rivelarsi pericoloso. A questo proposito, Antonio Conte non si sbagliava: lo scorso agosto, quando il sorteggio di Nyon aveva inserito il suo Chelsea nello stesso girone di Atletico Madrid, Roma e l'esordiente Qarabag, era stato uno dei primi a chiedere di non abbassare la guardia e tenere alta la concentrazione.

E come spesso è capitato nel corso di questi ultimi anni, Antonio Conte non si sbagliava. I Blues si sono assicurati il pass per gli ottavi di finale, non senza incappare in qualche incidente di percorso. La travagliata e sofferta vittoria al Wanda Metropolitano contro i ragazzi di Simeone, la pesantissima sconfitta per 3-0 all'Olimpico e il pareggio per 3-3 strappato solo nel finale contro la Roma a Stamford Bridge. 

Insomma, il giorne C di questa fase finale di Champions League è stato probabilmente uno dei più competitivi degli ultimi anni: averlo superato rappresenta un primo motivo d'orgoglio per il Chelsea e il suo carismatico allenatore. 

Il gol realizzato dal Chelsea contro l'Atletico Madrid

Champions League, Conte non fa drammi: "Saremo una spina nel fianco per tutti"

Al fotofinish, con il pareggio per 1-1 ottenuto ieri sera a Stamford Bridge contro l'Atletico Madrid e la contemporanea vittoria della Roma sul Qarabag, il Chelsea di Antonio Conte ha dovuto dire addio al primato in classifica. Arrivati a pari punti con i giallorossi, i Blues sono penalizzati dal passivo subito all'Olimpico e per questo motivo si sono dovuti accontentare del secondo posto. 

Vedremo cosa accadrà nel sorteggio di lunedì, ma credo che nessuno sarà felice di affrontare il Chelsea nel prossimo turno. 

Queste le parole di Antonio Conte nella conferenza post partita. A lui hanno poi fatto eco le dichiarazioni di Eden Hazard, autore del gol dell'1-1 finale e trascinatore assoluto dei Blues. 

Siamo il Chelsea. Siamo anche noi un top team, possiamo fare qualsiasi cosa, non è un problema. 

L'esultanza di Lazard dopo il gol dell'1-1

Lunedì all'ora di pranzo il Chelsea conoscerà l'avversario degli ottavi di finale che si giocheranno nel marzo del 2018. Barcellona e PSG sono le squadre da evitare assolutamente, ma occhio alle mine vaganti come i turchi del Besiktas. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.