UFC, Holloway a McGregor: "Se non ci sarà il rematch è solo colpa tua"

Conor McGregor provoca su Twitter, Max Holloway risponde per le rime.

276 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

La seconda vittoria di Max Holloway su Jose Aldo a UFC 218 ha riportato la mente dei fan al match tra il campione dei piuma e Conor McGregor, facendo sognare al pubblico un rematch fra l'hawaiano e l'irlandese. I due si sono scambiati apprezzamenti su Twitter subito dopo l'evento di Detroit.

Holloway adesso abbraccerebbe volentieri l'idea del rematch contro l'irlandese, fonte certa di guadagno eccezionale oltre che di vendetta sportiva personale all'interno dell'ottagono UFC.

All'epoca del primo match fra i due, datato agosto 2013 e avvenuto a UFC FN 26, Holloway aveva solo 21 anni, era reduce da una sconfitta e a seguito del match perso contro Notorious avrebbe collezionato ben 12 vittorie consecutive.

UFC, McGregor alza le braccia in segno di vittoria
Conor McGregor festeggia la vittoria contro Max Holloway

UFC, Max Holloway risponde a Conor McGregor

Dopo la vittoria di Holloway a UFC 218, McGregor ha twittato un'immagine risalente al match tra i due che ritraeva Holloway su una sedia a rotelle e McGregor sullo sfondo.

Il commento a margine è stato:

Mi mancano quegli occhiali.

Il campione dei pesi piuma ha risposto subito alla provocazione:

Ti mancano gli occhiali? Scommetto che ti manca anche il 2015, fratello. I combattenti ritirati amano il passato.

Molto migliorato rispetto al primo match fra i due, Holloway non se la sente di biasimare McGregor ma accoglierebbe più che volentieri un rematch contro di lui.

Ditegli - ha detto Holloway durante un episodio di The MMA Hour - che lo aspetto. Se il match non avviene, non è certo per demeriti nostri, ma suoi. In questo momento mi sto godendo la vita da campione. Quando avrò altre scelte a disposizione, inizierò a chiamare dei pugili e li sfiderò a venire a fare un match di MMA. Vedremo che succede, è divertente. Lo è, vero? Non so perché, ma ogni volta che si parla della carriera in UFC di questo tizio, c'è un nome che non viene mai a galla. È il mio.

Holloway poi ha ripensato al match, ridendoci sopra:

È divertente. Vanta una vittoria su di me quand'eravamo dei ragazzini, in un evento Fight Night. Combattevano Shogun Rua e Chael Sonnen, non so nemmeno se ancora combattano. Abbiamo guadagnato 12mila dollari quella notte, credo sia contento di aggrapparsi a quel ricordo. È questo il tipo di persona che è.

Le ultime voci su McGregor lo vedrebbero coinvolto in una spiacevole situazione con dei membri della malavita irlandese.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.