Sergio Ramos: "Io e Cristiano Ronaldo abbiamo opinioni diverse"

Il capitano blanco a tutto campo: la presunta crisi della squadra, l'introduzione della Var, le tanto chiacchierate storie tese con CR7...

930 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Tre Champions League negli ultimi quattro anni non possono cambiare la natura di un club e dell'ambiente circostante: il Real Madrid resta il posto più complicato del mondo per avere una crisi di risultati. Lo sa bene Carlo Ancelotti, che ci ha rimesso il posto qualche mese dopo aver regalato ai blancos la sospirata Decima, e inizia a farsene un'idea anche Zidane, la cui panchina è meno inviolabile di prima, nonostante i due trionfi europei consecutivi.

Sergio Ramos sa come funziona, non si spaventa e predica calma e gesso:

Qui, pareggiare una partita significa andare in crisi. Bisogna restare tranquilli, aver fiducia e concentrarsi su un obiettivo per volta. Non è il miglior avvio di stagione della storia, ma siamo ancora qui, in lotta per tute le competizioni. Ai tifosi do la mia parola: ce la metteremo tutta fino alla fine, fino alla morte.

L'ultima gara di Liga, contro l'Athletic Bilbao, ha visto il Real Madrid pareggiare per la terza volta nelle ultime cinque gare ufficiali, mentre capitan Ramos è entrato nella storia, ma dalla porta sbagliata: il cartellino rosso contro i baschi gli è valso il record di espulsioni all-time nella Liga (19 in 416 gare).

Sergio Ramos su Cristiano Ronaldo

Ramos Ronaldo Real MadridGetty
Cristiano Ronaldo e Sergio Ramos nella notte di Cardiff

La sua uscita anticipata al Nuevo San Mames è stata fonte di polemica, e dunque occasione per parlare di quella Var in arrivo anche nel campionato spagnolo:

Sono dalla parte della tecnologia nel calcio, a patto che non si snaturi l'essenza del gioco. Non bisogna perdere troppo tempo perché si è insicuri della decisione da prendere.

Un altro punto interessante toccato dall'andaluso nel corso della sua intervista a TVE è quello relativo alle presunte storie tese con Cristiano Ronaldo a proposito della campagna acquisti estiva del Real Madrid e della "nostalgia" del portoghese per gli ex compagni Pepe, James Rodriguez e Morata.

Anche in questo caso, Sergio Ramos parla da capitano, senza negare la differenza di vedute (peraltro già resa pubblica) con Cristiano Ronaldo ma assoggettandola al perseguimento del bene comune:

Tra me e Cristiano Ronaldo non è successo proprio nulla. Siamo grandissimi amici, come sempre è stato. Certo, abbiamo personalità forti e opinioni differenti, ma remiamo nella stessa direzione.

Il Real Madrid continua ad arrancare nella Liga, distante otto punti dal Barcellona nonostante i due pareggi consecutivi dei blaugrana, mentre in Champions League è già qualificato, ma solo come secondo alle spalle del Tottenham.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.