Todt, nostalgia Schumacher: "Continua a lottare per riprendersi"

Michael Schumacher non si è ancora ripreso dopo l'incidente sulle piste sciistiche di fine 2013. Jean Todt ricorda i tempi passati insieme a lui in Ferrari.

463 condivisioni 6 commenti 5 stelle

di

Share

Come gli altri grandi sport. Da ora la Fia ha la sua Hall of Fame. Nella quale vengono ricordati i più grandi miti della storia della Formula1. Il salone virtuale è stato inaugurato ieri dalla Federazione internazionale (Fia) all’Automobile Club de France di Parigi. Alla serata di gara erano presenti diversi grandi campioni dello sport: Sir Jackie Stewart, Mario Andretti, Alain Prost, Nigel Mansell, Damon Hill, Jacques Villeneuve, Fernando Alonso, Sebastian Vettel e Nico Rosberg. In tutto sono 33 i piloti del `Circus´, dal primo campione Nino Farina all’ultimo Lewis Hamilton, che sono stati inseriti nella Hall of fame.

La federazione ha deciso di inserire nella Hall of Fame anche Michael Schumacher, che ha vinto sette volte il Mondiale di Formula 1. Nessuno ha mai fatto meglio. Il tedesco, che nel dicembre del 2013 è stato vittima di un incidente sciistico sulle nevi di Meribel, sta ancora lottando nel lungo cammino di riabilitazione.

Schumacher manca a tutto il mondo della Formula 1: dai tifosi agli addetti ai lavori. Ne ha parlato apertamente Jean Todt, ex direttore generale della Ferrari, ha raccontato il suo rapporto con il pilota tedesco che ha fatto la storia della Ferrari.

Vota anche tu!

Schumacher è il miglior pilota di sempre?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Formula1, Todt ricorda Schumacher

Come riportato dalla rivista Autosport, Todt, ex direttore generale della Ferrari e attuale presidente dell Federazione Internazionale dell'Automobilismo, ha parlato di Schumacher ricordandone alcuni retroscena:

Aveva molti dubbi sulle sue qualità di pilota. Non era arrogante bensì umile. Nel 2001, benché fosse campione del mondo, mi chiese il permesso di fare dei test a Fiorano per assicurarmi di essere ancora in grado di guidare.

Todt e Schumacher
Todt, Schumacher e Barrichello

Todt e Schumacher a Maranello hanno trascorso molto tempo insieme e condiviso davvero tutto. Per questo il loro rapporto non è solo lavorativo. Fra i due è nata una grossa amicizia.

Ci manca Michael. È lì, sta ancora combattendo

Ora però Schumacher è anche nella Hall of Fame. Quella dedicata ai più grandi campioni della Formula 1 e, di conseguenza, anche a lui.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.