Classifica Scarpa d'oro, Icardi a un centro da Cavani

Con la rete al Chievo Verona l'attaccante dell'Inter stacca Immobile e sale in seconda posizione. A segno anche Falcao e Lewandowski.

572 condivisioni 4 commenti 0 stelle

di

Share

Un uruguaiano davanti a tutti, seguito a vista da un argentino. Parla sudamericano la vetta della classifica Scarpa d’Oro 2017/2018: a guidare la speciale graduatoria c’è ancora Edinson Cavani del Paris Saint-Germain con 17 reti in campionato, ma a due punti di distanza c’è Mauro Icardi dell’Inter. Il numero 9 nerazzurro ha compiuto il sorpasso in seconda posizione grazie alla rete del temporaneo 2-0 nel pokerissimo inflitto a San Siro dalla formazione di Luciano Spalletti al Chievo Verona. Primato in Serie A per l’Inter e secondo gradino del podio tra i marcatori del campionati europei: la domenica perfetta.

A contribuire all’avvicinamento di Icardi al primo posto, anche le scelte dell'allenatore del PSG Unai Emery: nel ko contro lo Strasburgo, il primo incassato dai parigini nella Ligue 1 2017/2018, infatti, el Matador è partito dalla panchina, subentrando al 75' ma senza incidere. A due punti dal secondo posto della classifica Scarpa d’Oro (l’equivalente di un gol, tenendo conto dei parametri applicati alla Serie A) c’è l’ex leader Ciro Immobile, a secco nonostante la vittoria della Lazio sul terreno della Sampdoria: seconda partita consecutiva senza reti per la punta della Nazionale italiana.

Salgono ai piedi del podio Radamel Falcao e Robert Lewandowski: grazie a un'inzuccata precisa del Tigre su cross di Sidibe, il Monaco ha regolato per 1-0 l’Angers e l’attaccante colombiano è salito a quota 28 punti. Stesso punteggio per il centravanti polacco del Bayern Monaco che ha firmato il suo quatttordicesimo centro in Bundesliga andando a segno nel successo per 3-1 sull’Hannover.

Classifica Scarpa d’Oro, Icardi avvicina Cavani in vetta

La seconda piazza della classifica Scarpa d’Oro 2017/2018 ha quindi un nuovo proprietario. O meglio, un nuovo titolare isolato: Mauro Icardi ha staccato Immobile e ora ha messo nel mirino Cavani. I centri dell'attaccante argentino in Serie A sono ora 16, numeri che moltiplicati per il coefficiente pari a 2 vigente per la massima serie del calcio italiano, fruttano il secondo posto a quota 32.

La classifica della Scarpa d'Oro è infatti studiata in base al numero di gol combinato con un moltiplicatore assegnato a seconda del coefficiente di difficoltà del campionato in cui milita il calciatore. Così si giustifica la presenza di quattro giocatori al quinto posto a quota 27 punti: Albert Prosa dell'FCI Tallinn e Rauno Sappinen del Flora Tallinn (27 gol a testa, moltiplicatore di 1,0 nel campionato estone ormai concluso), Mikhail Gordeichuk del BATE Borisov e Igor Angulo del Górnik Zabrze (moltiplicatore 1,5 per entrambi). Chiude La Top Ten con 26 punti Lionel Messi del Barcellona, a segno nel 2-2 contro il Celta Vigo. Alle sue spalle il connazionale Paulo Dybala della Juventus, a quota 24 punti come Mohamed Salah del Liverpool, Gerard Gohou del Kairat Almaty e Mariano Diaz del Lione.

  • 34: Edinson Cavani (Paris Saint-Germain, FRA - 17 gol x 2,0)
  • 32: Mauro Icardi (Inter, ITA - 16 gol x 2,0)
  • 30: Ciro Immobile (Lazio, ITA - 15 gol x 2,0)
  • 28: Robert Lewandowski (Bayern, GER - 14 x 2,0)
  • 26: Radamel Falcao (Monaco, FRA - 14 gol x 2,0)
  • 27: Albert Prosa (FCI Tallinn, EST - 27 gol x 1,0)
  • 27: Rauno Sappinen (Flora Tallinn, EST - 27 gol x 1,0)
  • 27: Mikhail Gordeichuk (BATE Borisov, BLR - 18 gol x 1,5)
  • 27: Igor Angulo (Górnik Zabrze, POL - 18 gol x 1,5)
  • 26: Lionel Messi (Barcellona, ESP - 13 gol x 2,0)
  • 24: Paulo Dybala (Juventus, ITA - 12 gol x 2,0)
  • 24: Mohamed Salah (Liverpool, ENG - 12 gol x 2,0)
  • 24: Gerard Hohou (Kairat Almaty, KAZ - 24 gol x 1,0)
  • 24: Mariano Diaz (Lione, FRA - 12 gol x 2,0)

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.