Real Madrid, Sergio Ramos nella storia: è il più espulso nella Liga

Per il capitano delle Merengues si tratta del 25esimo cartellino rosso con la maglia dei Blancos, il 19esimo considerando solo la Liga: nessuno come lui.

Il capitano del Real Madrid, Sergio Ramos

1k condivisioni 43 commenti 0 stelle

di

Share

"Nel bene o nel male, purché se ne parli". Non può esserci aforisma più adatto di quello ideato da Oscar Wilde, per descrivere la carriera di calciatore di Sergio Ramos. Il capitano del Real Madrid, infatti, trova sempre il modo di far parlare di sé. È capitato spesso in modo positivo, come quando si è guadagnato la nomea (giustificatissima) di uomo della provvidenza, capace di risolvere le partite del Real Madrid nei minuti finali di gioco.

Ma in altre circostanze, invece, ha lasciato che fossero altre sue caratteristiche caratteriali e di temperamento a prendere le luci della ribalta. Sergio Ramos, effettivamente, è un tipo abbastanza particolare, uno di quei leader che sei hai nella tua squadra amerai fino alla morte, ma che se è tra i tuoi avversari odierai (sportivamente, s'intende) visceralmente.

Merito o colpa (dipende dai punti di vista) di quel suo carattere forte, duro e completamente identificato con il madridismo, di cui è diventato bandiera, omologo di Piqué nel Barcellona. Ecco, proprio questo suo temperamento e l'inconfondibile sicurezza nei suoi mezzi, a volte tende a farli andare un po' troppo sopra le righe, tanto da rimediare qualche cartellino di troppo. E non si è smentito nemmeno nell'ultima gara, quella al San Mames pareggiata 0-0 dal suo Real Madrid con l'Athletic Bilbao.

Real Madrid, Sergio Ramos espulsione storica

Lui, munito di maschera protettitva, era appena tornato a disposizione di Zinedine Zidane, dopo essere stato costretto ai box per la frattura del setto nasale rimediata nel derby con l'Atletico Madrid e già dopo 11 minuti di gioco si è preso il primo cartellino giallo, per aver "alzato un po' troppo il gomito" in un contrasto aereo con Raúl García.

Incredibilmente è riuscito a ripetersi 75 minuti dopo, con il Real Madrid alla disperata ricerca di un gol per sbloccare la partita, questa volta in un duello con Aduriz. L'arbitro, il signor Antonio Mateu, non ha avuto alcun dubbio nel mostrargli il secondo cartellino giallo e conseguente rosso.

Un'espulsione che gli farà saltare la partita con il Siviglia (insieme a Casemiro, che da diffidato è stato ammonito) e lo proietta nella storia della Liga, visto che ora Sergio Ramos ha staccato Pablo Alfaro e Xavi Aguado (entrambi a 18), volando a quota 19 in testa alla classifica di tutti i tempi dei giocatori con più rossi nel campionato spagnolo, addirittura a 24 considerando tutte le sue partite con il Real Madrid. Oscar Wilde lo aveva detto, il capitano delle Merengues ha seguito il consiglio minuziosamente: "Nel bene o nel male, purché se ne parli".

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.