Mondiali, Low contro il suo clone: è coreano ma è identico al tedesco

Shin Tae-Yong è il tecnico della Corea del Sud, che però sembra essere la fotocopia di Joachim Low. I due si affronteranno nella terza giornata del gruppo F.

Low in Russia sfiderà Shin Tae-Yong, il tecnico della Corea del Sud che lo imita

482 condivisioni 12 commenti 5 stelle

di

Share

Uno contro l’altro. Come se si trovassero di fronte a uno specchio. Il prossimo 27 giugno si sfideranno Corea del Sud e Germania ai Mondiali del 2018 nella terza giornata del girone F. La curiosità riguarda i due commissari tecnici. Perché Shin Tae-Yong, ct degli asiatici, affronterà Joachim Low, l’allenatore dei tedeschi.

Guardando il look scelto da Shin Tae-Yong, 48 anni, sembra evidente che il commissario tecnico della Corea del Sud si ispiri proprio all’allenatore della Germania. Stessa pettinatura, stessa tinta, stessa camicia bianca, pantaloni eleganti scuri. Non solo: perché Shin Tae-Yong tiene la camicia leggermente sbottonata e indossa collanina, bracciale e orologio. Proprio come Low.

Shin Tae-Yong ha un legame strettissimo con la nazionale sudcoreana. Ci ha giocato lui stesso fra il 1992 e il 1997 è stato prima il vice della squadra maggiore, poi l’allenatore della nazionale olimpica per poi assumere la guida tecnica proprio della nazionale maggiore. Il sorteggio dei Mondiali (Germania, Messico e Svezia) non è stato favorevole, ma lui non fa drammi.

Shin Tae-Yong
Shin Tae-Yong, allenatore della Corea del Sud

Mondiali 2018, Low contro il suo clone… asiatico

Shin Tae-Yong, al termine della stesura del calendario, ha detto di non essere troppo preoccupato del sorteggio, anche perché, partendo in quarta fascia, non poteva aspettarsi molto di meglio:

Non è il girone più difficile né quello più facile che potesse capitarci. Sono tutte più forti di noi, dovremo lavorare duramente per far bene.

Vota anche tu!

La Germania è la favorita per i Mondiali?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

In Germania da venerdì si parla molto di Shin Tae-Yong, non soltanto perché affronterà la Germania, ma perché sfiderà Low, di cui il sudcoreano sembra essere la fotocopia: 

So di essere conosciuto in Germania - ha detto il ct asiatico - Low si veste molto bene. Però non lo copio. A me piace la moda, anche a lui piace, per questo ci vestiamo in maniera simile.

Sarà, ma il 27 giugno, ai Mondiali, si ritroveranno uno contro l’altro. Come se si trovassero di fronte a uno specchio.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.