Mondiali, Low contro il suo clone: è coreano ma è identico al tedesco

Shin Tae-Yong è il tecnico della Corea del Sud, che però sembra essere la fotocopia di Joachim Low. I due si affronteranno nella terza giornata del gruppo F.

Low in Russia sfiderà Shin Tae-Yong, il tecnico della Corea del Sud che lo imita

482 condivisioni 12 commenti

di

Share

Uno contro l’altro. Come se si trovassero di fronte a uno specchio. Il prossimo 27 giugno si sfideranno Corea del Sud e Germania ai Mondiali del 2018 nella terza giornata del girone F. La curiosità riguarda i due commissari tecnici. Perché Shin Tae-Yong, ct degli asiatici, affronterà Joachim Low, l’allenatore dei tedeschi.

Guardando il look scelto da Shin Tae-Yong, 48 anni, sembra evidente che il commissario tecnico della Corea del Sud si ispiri proprio all’allenatore della Germania. Stessa pettinatura, stessa tinta, stessa camicia bianca, pantaloni eleganti scuri. Non solo: perché Shin Tae-Yong tiene la camicia leggermente sbottonata e indossa collanina, bracciale e orologio. Proprio come Low.

Shin Tae-Yong ha un legame strettissimo con la nazionale sudcoreana. Ci ha giocato lui stesso fra il 1992 e il 1997 è stato prima il vice della squadra maggiore, poi l’allenatore della nazionale olimpica per poi assumere la guida tecnica proprio della nazionale maggiore. Il sorteggio dei Mondiali (Germania, Messico e Svezia) non è stato favorevole, ma lui non fa drammi.

Shin Tae-Yong
Shin Tae-Yong, allenatore della Corea del Sud

Mondiali 2018, Low contro il suo clone… asiatico

Shin Tae-Yong, al termine della stesura del calendario, ha detto di non essere troppo preoccupato del sorteggio, anche perché, partendo in quarta fascia, non poteva aspettarsi molto di meglio:

Non è il girone più difficile né quello più facile che potesse capitarci. Sono tutte più forti di noi, dovremo lavorare duramente per far bene.

Vota anche tu!

La Germania è la favorita per i Mondiali?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

In Germania da venerdì si parla molto di Shin Tae-Yong, non soltanto perché affronterà la Germania, ma perché sfiderà Low, di cui il sudcoreano sembra essere la fotocopia: 

So di essere conosciuto in Germania - ha detto il ct asiatico - Low si veste molto bene. Però non lo copio. A me piace la moda, anche a lui piace, per questo ci vestiamo in maniera simile.

Sarà, ma il 27 giugno, ai Mondiali, si ritroveranno uno contro l’altro. Come se si trovassero di fronte a uno specchio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.