Liga, il Barcellona frena ancora: con il Celta Vigo di Unzué è 2-2

Contro il grande ex Unzué, non bastano Messi e il ritrovato Suarez: i blaugrana pareggiano ancora e accendono le fantasie di Valencia, Real e Atletico Madrid.

674 condivisioni 14 commenti 3 stelle

di

Share

La frenata che non ti aspetti o lo scherzetto del grande ex: in qualsiasi modo lo vogliate vedere, il pareggio del Barcellona in casa contro il Celta Vigo provoca un discreto rumore. Non bastano i gol di Messi e del ritrovato Luis Suarez, contro il grande ex Unzué: l'ex vice di Luis Enrique compie un capolavoro e ferma sul 2-2 la capolista. L'ultima volta che i culé avevano perso punti in casa in campionato? Il 3 dicembre di un anno fa, nel Clasico.

Il risultato del Camp Nou accende così le speranze delle inseguitrici: Real e Atletico Madrid, ma soprattutto il Valencia. Dopo l'1-1 nello scontro diretto del Mestalla, il Barça sale ancora una volta di un solo gradino: ora sono 36 i punti in classifica. Cinque in più della formazione di Marcelino, che domani contro il Getafe avrà l'occasione di portarsi a -2.

Per la prima volta sotto al Camp Nou in questa Liga, i blaugrana erano riusciti a ribaltare il risultato e portarsi sul 2-1 nella ripresa. Prima Leo, poi il Pistolero, di nuovo in gol nella stessa partita (non era mai successo in questa stagione). Poi Iago Aspas, da autore del gol che sblocca il match, si trasforma in assistman per Maximiliano Gomez. I Celestes, che avevano battuto il Barça almeno una volta a stagione negli ultimi tre anni, si confermano bestia nera dei catalani.

Liga, il Barcellona frena ancora

Quante probabilità c'erano che i primi marcatori del match sarebbero stati i due numeri 10, Iago Aspas e Leo Messi? Tante, tantissime. Magari non in quest'ordine cronologico: il vantaggio del Celta ha preso letteralmente in contropiede il Barça, per la prima volta sotto in campionato al Camp Nou in questa stagione. Però sì, erano loro i protagonisti preannunciati del matinal: questione di numeri, per i capocannonieri delle due squadre. Tre reti e quattro assist per la Pulce nelle ultime due casalinghe contro i galiziani, tre centri per l'ex Liverpool nelle ultime tre contro i catalani. Score subito da aggiornare nel primo tempo del Camp Nou, senza un attimo di respiro: avanti gli ospiti al 20', pareggio dei padroni di casa già al 22'.

Letale la ripartenza dei Celestes, con Iago Aspas a servire davanti alla porta Maximiliano Gomez: ter Stegen è stratosferico nel vestirsi da portiere di futsal e respingere in spaccata, ma non può nulla sul tap-in dell'ex Siviglia (all'8° sigillo in campionato). Il vantaggio spegne però i Celticos e accende Messi: l'azione del Barcellona sarà anche confusionaria (con tanto di doppio liscio di Suarez), l'assist di Paulinho un po' casuale, ma l'argentino è come sempre glaciale nel battere di sinistro Ruben Blanco. Dopo cinque partite a secco - tra Liga e Champions League - ecco la 13ª rete di Leo in campionato (17ª stagionale), a due mesi dall'ultima marcatura al Camp Nou.

Lo scherzetto dell'ex Unzué

Tre i mesi di digiuno casalingo per Luis Suarez: ci pensa l'assist di Jordi Alba al 62' a farlo esultare. L'azione del Barça è la classica... da Barça: rete di passaggi fitta e rapidissima, poi il filtrante di Messi per l'esterno spagnolo e il resto è storia del match. Il Pistolero fa 6 in campionato, il secondo stagionale in casa: non segnava dal 9 settembre contro l'Espanyol. I catalani sentono di avere la partita in pugno: tra la fine del primo tempo (palo esterno di Messi e paratone di Blanco su Paulinho) e la metà della ripresa (altro miracolo del portiere 22enne sul colpo di testa di Leo), le occasioni per la capolista fioccano a volontà.

Come spesso accade nel calcio, accade però l'esatto contrario: è il Celta a pescare il jolly del pareggio. La discesa di Iago Aspas sulla destra è travolgente, Umtiti addirittura s'infortuna nel tentativo di fermarlo: poi l'assist per Maximiliano Gomez, che raggiunge il partner d'attacco a quota 8 centri in Liga. Dopo il nuovo pareggio, le chance da una parte e dell'altra saranno infinite: almeno quattro le occasioni solari per il Barcellona, compreso un altro miracolo di Ruben Blanco su Messi e il palo esterno di Piqué. Ma soprattutto, il colpo di testa all'indietro della Pulga, clamorosamente fuori bersaglio. Il match si chiuderà con la punizione del numero 10 blaugrana, di poco fuori al lato. Il Celta di Unzué strappa il pareggio in casa della capolista: sabato 9 dicembre sarà invece di scena in casa del Valencia. Il Barça rallenta e infonde coraggio nelle inseguitrici.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.