Calciomercato Inter, le manovre in vista della finestra di gennaio

Scopriamo le strategie nerazzurre per la finestra di gennaio: dall'obiettivo Chiesa alla possibilità Simone Verdi.

546 condivisioni 6 commenti

di

Share

La creatura prende forma. Piace. C'è, è bella presente. Viva. Il soggetto? Semplicemente lei, l'Inter di Spalletti. Chiamateli i nerazzurri quadrati. Non ancora bellissimi, certo, ma tanto concreti. E soprattutto assetati di vittorie, il miglior carburante per volare in alto. Questione di testa. Mentalità. E strategie. Come quella che il gruppo Suning ha tracciato nel calciomercato dell'Inter.

Dall'estate all'inverno. Dal calciomercato di giugno a quello di gennaio. Ovviamente passando per il campo, da secondi in Serie A a soli due punti di distanza dal Napoli. Con un gran equilibrio tra gol fatti e subiti, forti dei nuovi giocatori amalgamati con quelli in rosa da più tempo. Sì, il re dell'Inter è lui, Maurito. Icardi è l'arma letale di Spalletti. C'è sempre. Segna e castiga. Rispetto ai difensori vive nel futuro. E adesso l'argentino aiuta pure molto di più la squadra. Ah, la mano dell'allenatore...

Della serie: azzeccare gli acquisti. Fatto. Vedi Skriniar, già leader della difesa, ma vietato spingersi in paragoni ingombranti. E poi Vecino, un dalla progressione facile, moderno ed efficace. Senza dimenticarsi dell'innesto più prezioso, eh sì: lui, Spalletti. E adesso, in attesa della prossima giornata di campionato, con l'Inter pronta ad approfittare di un passo falso del Napoli contro la Juventus, scopriamo quali saranno i prossimi obiettivi nerazzurri in vista del mercato del calciomercato di gennaio.

Calciomercato Inter, ecco la strategia

Il mercato dell'Inter è pronto a riaccendere le luci. Regali di Natale? Sì, e fin qui tutta roba meritata. Magari qualche italiano affermato, dal futuro azzurro. E allora è inevitabile pensare a Simone Verdi, autore di una stagione ricca di magie col Bologna, duttile e determinato. E così, per lui, l'Inter è pronta a girare in prestito al Bologna uno fra Karamoh, Gabigol o Biabiany. L'obiettivo è portare il classe 1992 in nerazzurro da gennaio, in modo da dare un cambio a Candreva, anche se uno così potrebbe subito diventare titolare.

Ma il top sarebbe Federico Chiesa. Difficilmente trattasi di un affare realizzabile a gennaio, ma il desiderio di portarlo a Milano è altissimo: Ausilio lo sa, per il giovane Viola ci vorrà un'offerta da 50 milioni di euro. Il tutto alla luce di concorrenza foltissima. 

Largo ai giovani

Dai talenti della Primavera a quelli sparsi in Serie A. Da Barella, osservato speciale nell'ultima vittoria contro il Cagliari, a Cristante: faro dell'Atalanta - tra le due società nerazzurre c'è un ottimo rapporto - ed ex giocatore del Milan. Ma dei bergamaschi piace anche il difensore classe '96 Gianluca Mancini, mentre sempre nel reparto arretrato c'è la volontà di portare a casa il classe '98 del Cittadella, Marco Varnier. Senza dimenticare che Sabatini e Ausilio hanno già perfezionato dall'Atalanta l'acquisto del difensore classe '99 Alessandro Bastoni. Un gran talento pronto a vestire quindi un altro tipo di nerazzurro.

Blindare i big

Giù le mani da Maurito. Icardi vede solo nerazzurro, è questo il messaggio lanciato da Wanda Nara in un'intervista rilasciata al Corriere dello Sport:

Il suo valore? 200 milioni di euro. Contatti con la Juve in passato? Così si dice... Real? Ormai è normale che i grandi club lo cerchino. Per ora vede solo nerazzurro.

'Le10sport', testata francese, ammette che pure il Psg si sarebbe iscritto alla corsa per comprare il capitano nerazzurro. Insomma, dopo le cifre spese quest'estate, la clausola di 110 milioni di euro non spaventa certo lo sceicco. E poi Perisic. Tassello prezioso di ogni fantacalcista, ma soprattutto di Spalletti. Il croato gioca con le 4X4, ara il terreno e macina propulsioni infinite per i compagni. In difesa, invece, è altissimo il valore anche del giovane Skriniar. Il suo agente, infatti, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni alla tv slovacca SME:

Ha un quinquennale con l'Inter e nessuno all'interno del club vuole cederlo. Credo sia prematuro parlare dell'interessamento di Barcellona o Manchester City, se l'Inter volesse venderlo, e non è intenzionata, dovrebbe chiedere più di 50 milioni di euro.

Ma intanto la creatura prende forma. Piace. C'è, è bella presente. Viva. Il soggetto? Semplicemente lei, l'Inter di Spalletti. Pronta a divertirsi anche nel campo del mercato...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.