WWE Raw, Braun Strowman torna e "restituisce il favore" a Kane

Roman Reigns mette subito in palio il suo titolo intercontinentale e per tentare di strapparglielo c'è la fila.

Braun Strowman interviene nel match tra Kane e Finn Balor

131 condivisioni 0 commenti

di

Share

La settimana scorsa a WWE Raw abbiamo assistito a una puntata importante, a suo modo storica, in cui Roman Reigns è entrato nell’élite dei Gran Slam Champion, conquistando il titolo di campione intercontinentale contro The Miz. Nello show che stiamo per raccontare nella consueta rubrica di FOX Sports, WWE-ek Raw, vedremo quali saranno gli sviluppi, che sembrano portare a un Open Challenge dello stesso Big Dog, a cui su Twitter hanno già risposto Finn Balor, Jason Jordan e Cedric Alexander.

La puntata in onda dalla Thompson-Boling Arena di Knoxville, in Tennessee, comincia dunque con questi presupposti e la possibilità anche di un altro match titolato, quello con in palio le cinture di campioni di coppia detenute da Sheamus e Cesaro.

Se la notizia fosse confermata, i due rappresentati del Bar dovranno difendersi dall’attacco di Seth Rollins e Dean Ambrose, determinati a far diventare l’intero Shield al completo di trofei da esibire. Poi la faida tra Braun Strowman e Kane, gli sviluppi del ritorno di Paige e la promozione nei roster principali WWE delle ragazze di NXT, Mandy Rose e Sonya Deville. Davvero tanti i temi da seguire, non resta che cominciare il nostro racconto.

WWE Raw

Il primo a presentarsi nell’arena è il campione intercontinentale Roman Reigns, che spiega quanto sia stata speciale per lui la scorsa settimana, quando ha battuto con lo Shield il New Day a Survivor Series, per poi affrontare e rubare la cintura a The Miz.

A differenza dell’A-Lister, però, lui non eviterà il contatto con i suoi sfidanti, ma metterà il suo titolo a disposizione di chiunque voglia provare a toglierglielo.

Suona la musica di The Miz, ma a presentarsi sono i suoi scagnozzi, Bo Dallas e Curtis Axel. I due spiegano di non essere nelle condizioni per poter vendicare il loro leader, ma conoscono qualcuno che può ed è Elias Samson, che si candida come nuova guida al posto di The Miz, mentre l’ex campione dovrà restare ai box. Roman Reigns accetta la sfida del chitarrista, poi è il momento di passare al primo incontro della serata. E così fa il suo ingresso Seth Rollins.

Seth Rollins vs Cesaro

Single Match

Non ci sarà dunque questa sera la rivincita per i titoli di coppia di Raw, perché va in scena il single match tra Seth Rollins e Cesaro, senza la presenza ai loro rispettivi angoli di Dean Ambrose e Sheamus. La sfida viene vinta da The Architect, che chiude con il suo High Knee.

Seth Rollins batte Cesaro.

Backstage

Subito dopo l’incontro Seth Rollins spiega che lo Shield resta più unito che mai e che il regno di Roman Reigns non interferirà assolutamente con il loro percorso. Poi rivela che l’assenza di Dean Ambrose è dovuta esclusivamente al fatto che si trovi in luna di miele.

Con la telecamere passiamo da Kurt Angle, alle prese con le lamentele di Alexander, Swann, Tozawa e Ali, tutti contro lo “Zo Train” creato da Enzo Amore. Kurt Angle indice così due semifinali, due Fatal 4-Way Match (uno di questi andrà in scena stasera) da cui usciranno due finalisti. Chi di loro vincerà diventerà il primo sfidante per il titolo dei Cruiserweight.

Samoa Joe vs Titus O’Neil (con Apollo Crews)

Single Match

Titus O’Neil è avversario molto ostico, ma a Samoa Joe basta un guizzo per applicare la sua Coquina Clutch e portarlo al cedimento. Al termine dell’incontro il samoano prova a infierire e viene interrotto da Apollo Crews, ma anche quest’ultimo alla fine finisce nella Coquina Clutch.

Samoa Joe vince per sottomissione con Titus O’Neil.

Sasha Banks, Mickie James e Bayley vs Paige, Mandy Rose e Sonya Deville

6-Woman Tag Team Match

Arriva il momento del primo match ufficiale di Paige dopo il suo ritorno, in Tag Team con le due ex NXT Mandy Rose e Sonya Deville. Delle avversarie però entra solo Sasha Banks, perché come mostrato dal nuovo trio, che si fa chiamare Absolution, le altre due sono state messe precedentemente ko dalle stesse.

Poi le tre, dopo aver invitato Sasha a passare dalla loro parte e ricevuto il suo rifiuto, attaccano anche lei, eseguendo le loro tre finisher, sotto gli occhi della campionessa femminile di WWE Raw, Alexa Bliss.

Bray Wyatt vs Matt Hardy

Single Match

Il terzo incontro in programma diventa così quello successivo tra Bray Wyatt e Matt Hardy, vinto dal primo grazie alla Sister Abigail. Prima del match, lo stesso Bray Wyatt aveva tenuto uno dei suoi soliti promo poco comprensibili. Una volta andato via dal ring, invece, Matt Hardy urla più volte "delete" che lascia intendere un ritorno della gimmick "Broken".

Bray Wyatt batte Matt Hardy.

Backstage

Kurt Angle è in compagnia di suo figlio Jason Jordan, che gli chiede un match contro Kane e gli assicura di aver ormai recuperato dall’infortunio.

Akira Tozawa vs Rich Swann vs Ariya Daivari vs Noam Dar

Fatal 4-Way Match

La prima semifinale tra Cruiserweight per diventare il prossimo primo sfidante di Enzo Amore viene vinta da Rich Swann, che riesce ad avere la meglio dopo aver eseguito la Phoenix Splash su Noam Dar.

Rich Swann vince dopo aver schienato Noam Dar.

Roman Reigns (C) vs Elias Samson (con Bo Dallas e Curtis Axel)

Intercontinental Championship Match

Molto meno scontato del previsto il match con in palio il titolo di campione intercontinentale, visto che Elias Samson (aiutato dal Miztourage) va più volte vicino allo schienamento su Roman Reigns. Basta però una Spear al Big Dog per avere la meglio, vincere e conservare il suo titolo.

Non è finita però, perché mentre Reigns si avvia verso gli spogliatoi viene attaccato alle spalle da Samoa Joe, che con una furia inaudita lo imprigiona nella Coquina Clutch. Il messaggio è stato inviato, c'è già un nuovo sfidante per quella cintura.

Roman Reigns vince e resta campione intercontinentale.

Asuka vs Dana Brooke

Women Single Match

Altro match lampo, con Asuka che liquida in 4 secondi la pratica Dana Brooke facendola cedere grazie alla Royal Mutilation. Subito dopo però si palesa a bordo ring la Absolution. Con la giapponese però le tre si limitano solo a un gioco di sguardi. Asuka sorride e lentamente se ne va.

Asuka batte Dana Brooke.

Jason Jordan vs Kane

Single Match

Siamo arrivati al Main Event della serata, cioè l'incontro tra Jason Jordan e Kane. Il figlio di Kurt Angle non sembra avere alcun timore reverenziale nei confronti della Big Red Machine, che scaraventa da un angolo all'altro del ring. Quando Kane reagisce, però, diventa tutto molto più complicato. Soprattutto quando lo getta fuori dal ring e JJ atterra sul ginocchio infortunato.

Il dolore si palesa di nuovo, tanto da impedirgli di rialzarsi e far terminare l'incontro per Count-out. Kane però continua a inferire su di lui e sul ginocchio, fino a quando non risuona una musica... È quella di Finn Balor. A quanto pare ci sarà un altro match.

Kane vince per Count-out.

Finn Balor vs Kane

Single Match

Comincia così un nuovo match, che dura però ancora pochissimo. Dopo aver lanciato Kane fuori dal ring e averlo colpito con un Heistation Kick, il Demone viene colpito con una sedia da Kane, vincendo così l'incontro per squalifica.

Finn Balor vince per squalifica.

Anche in questo caso The Big Red Machine continua a infierire sul suo avversario con la sedia. E pure in questo caso viene interrotto: in questo caso da Braun Strowman. Il Monster Among Men sale sul ring, Kane lo colpisce con la sedia ma Strowman sembra non accorgersene nemmeno. Mette all'angolo il fratello di Undertaker, poi lo colpisce con i gradoni d'acciaio e con la sedia, restituendogli il "favore" della scorsa settimana, per poi finirlo con una Powerslam sui gradoni e la sedia usata a mo' di ghigliottina. Braun Strowman si è preso la sua vendetta con gli interessi.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.