NFL: i fenomeni Jones e Brown, la rissa Talib-Crabtree e i Rams

Nella dodicesima giornata NFL succede di tutto e nonostante le tre partite del Thanksgiving, è una domenica piena di adrenalina con rissa e prodezze individuali.

47 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nel caso avessimo pensato che l’NFL Thanksgiving ci avesse già dato le emozioni che servivano per la giornata ci sbagliavamo di grosso, perché seppure in una domenica che sulla carta poteva risultare di meno appeal rispetto alle precedenti, ci sono state tonnellate di avvenimenti, colpi di scena, risse e giocate di talento.
Non sarà facile, ma cerchiamo di mettere ordine. Apriamo con le prime della classe. I Philadelphia Eagles hanno bisogno solamente di un tempo per sbarazzarsi con notevole facilità dei Chicago Bears, non concedendo loro un singolo primo down prima dell'intervallo. Sul 24-0 della pausa lunga la partita è già conclusa e il secondo tempo è solo un modo di traghettarsi verso il 31-3 finale e la nona vittoria in fila con un Wentz che entra ne novero dei Brady e dei Rodgers come unico quarterback in grado di lanciare 25 TD con 5 o meno intercetti nelle prime undici partite di stagione. 

Anche i New England Patriots vincono agevolmente il loro match contro i Miami Dolphins, mettendo in chiaro subito le cose nel primo quarto con Brady che completa solo 18 passaggi, ma quattro di questi sono touchdown e due vanno nelle mani di Gronkowski (sediceisma volta con più di un TD nella stessa partita, passa Randy Moss a 15, che però ci era riuscito in tre stagioni). Se vogliamo scegliere le due migliori squadre al momento, non si va fuori da questo novero.  

Nel dualismo s’inseriscono di diritto anche i Pittsburgh Steelers che continuano la loro corsa sempre silenziosa, ma incredibilmente costante, vincendo il Sunday Night contro i Green Bay Packers. Ci si aspettava una partita decisamente più controllata dalla banda di Tomlin, ma i Packers hanno giocato un match gagliardo e concreto trovando un ottimo Hundley, che vedendo Aaron Rodgers lanciare 50 yds in scioltezza nel prepartita, si è sentito punto sul vivo e ha lanciato ben tre TD.

La difesa poi ha tenuto spesso avanti i Packers con lanci deflettati, intercetti su Roetlisbergher e un fumble su Bell, ma non c’è stata alcuna forza competente contro Antonio Brown, autore di dieci ricezioni per 169 yds, 2 TD, ma soprattutto il capolavoro finale che ha permesso a Chris Boswell d'infilare il FG dalle 53 yds per la vittoria. Brown è stato protagonista di una ricezione fuori dal campo, trascinando il piede di richiamo in un vero e proprio miracolo di tecnica, atletismo e senso del dramma. Con Brown siamo nell’elitè dei ricevitori contemporanei, anche se si potrebbe cominciare a scomodare il passato NFL.

NFL, Julio Jones nella storia: è lui il miglior receiver

Chi invece nei libri dei migliori ricevitori ogni epoca c’è già da tempo è Julio Jones che ha vissuto una serata pazzesca nella vittoria dei suoi Falcons contro i Buccaneers. La riga statistica parla da sola: 12 ricezioni per 253 yds e due TD che producono la sua terza partita di carriera con oltre 250 yds ricevute. Per dare un tono all'impresa, nessun altro ricevitore della storia NFL è riuscito a metterne insieme più di una.

Ha fatto letteralmente impazzire la difesa dei Bucs, ha compiuto un miracolo nel suo secondo touchdown con un volo che mentre lo portava fuori dal lo ha obbligato ad aprire le sue ali per far passare la palla sul piloncino (vedi foto a corredo dell’articolo). Oltre a questo si è tolto lo sfizio di ricevere anche un touchdown pass dal compagno di reparto Mohamed Sanu, che lo ha pescato con un tracciante millimetrico su un trick play eseguito alla perfezione.

Chi invece non riesce più a riprendersi dalla crisi è Kansas City che è alla quinta sconfitta su sei partite, con l’ultima rimediata sul campo dei turbolenti Bills di questo periodo. La squadra di Reid è in completa bambola, non riesce più a mettere in moto i propri fenomeni producendo la miseria di 236 yards totali e un solo primo down in tutto il primo tempo. È bastato poco offensivamente a Tyrod Taylor e i suoi per portare a casa il match.

La rissa Talib-Crabtree e i Rams lanciati verso la vetta

Come spesso succede si parla di football americano in Italia quando ci sono notizie di cronaca nera o situazioni scabrose. Sperando che sia sempre meno così e si tratti sempre più del campo, dobbiamo segnalare il bruttissimo alterco avuto tra Michael Crabtree e Aqib Talib (squalificati due partite) in Raiders-Broncos. I due si erano già accapigliati nella scorsa stagione quando Talib prese per la catenella Crabtree dopo un tackle suscitando le sue ire nel post partita. Quest’anno è successo lo stesso identico avvenimento con Talib che ritrova la catenella dell’avversario innescando una rissa da saloon dove volano veri e propri cazzotti. I due si rincorrono per il campo dopo il parapiglia generale e vengono ovviamente espulsi assieme alla guardia Gabe Jackson reo di aver colpito un arbitro. È addirittura Marshawn Lynch a scortare Talib negli spogliatoi per passare dalla sua sideline. 

I Raiders vincono la partita e quasi passa tutto in secondo piano, grazie all'importante prestazione degli uomini di Del Rio che hanno tirato fuori il meglio senza i due migliori ricevitori (Amari Cooper è dovuto uscire per un trauma cranico), riuscendo anche nell'impresa di mettere a segno il primo intercetto stagionel (unica squadra nell'NFL moderna a non averne compiuta uno nelle prime dieci partite).

Per chiudere c'è il big match di giornata tra Saints e Rams che va a vantaggio di questi ultimi in una partita bella, indecisa, ma che ha visto Goff e compagni comandarla praticamente per tutta la sua durata. I Saints hanno avuto una sontuosa partita da parte di Kamara (primo dal 1986 a collezionare 500 yards di corsa e 500 in ricezione nelle prime undici partite di carriera) con un touchdown 74 yds di corsa che ha concorso a ben 188 yds all purpose, ma dall’altra parte Goff ha colpito con precisione, Gurley ci ha messo la potenza e Kupp le mani per vincere una partita cruciale, shackerando il tutto con una difesa che ha subito un solo big play arginando la linea avversaria continuare la corsa per i posti d’onore in NFC.  

Risultati

  • Vikings@Lions 30-23
    Chargers@Cowboys 28-6
    Giants@Redskins 10-20
    Bears@Eagles 3-24
    Buccaneers@Falcons 20-34
    Browns@Bengals 16-30
    Titans@Colts 20-16
    Bills@Chiefs 16-10
    Dolphins@Patriots 17-35
    Panthers@Jets 35-27
    Seahawks@49ers 24-13
    Broncos@Raiders 14-21
    Saints@Rams 20-26
    Jaguars@Cardinals 24-27
    Packers@Steelers 28-31
    Texans@Ravens 16-23

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.