Serie A, Inzaghi contro la Var: "Rigore inesistente, c'è amarezza"

Nel post partita di Lazio - Fiorentina il tecnico biancoceleste si è sfogato in conferenza: "La Var deve intervenire solo su episodi evidenti, come su Parolo nel primo tempo".

273 condivisioni 35 commenti

di

Share

De Vrij segna, Babacar pareggia a tempo scaduto. Ma a rubare la scena in Lazio - Fiorentina è lei, la Var. Ancora protagonista in Serie A. Durante i minuti di recupero c'è un contatto nell'area biancoceleste tra Caicedo e Pezzella: i due si contendono il pallone, con il difensore viola che finisce a terra. L'azione prosegue e si conclude con la rimessa dal fondo. Tutto finito? A quanto pare no.

L'arbitro del match, Davide Massa, riceve la comunicazione del presunto fallo dall'addetto al Var, Michael Fabbri. Il direttore di gara della sezione di Imperia si reca a bordo campo per visionare le immagini, torna verso l'area della Lazio e fischia il calcio di rigore in favore della Fiorentina. Il resto è scritto sul tabellino, con la squadra di Pioli che strappa un insperato pareggio all'Olimpico.

Due punti persi per la Lazio, che vincendo avrebbe riacciuffato la Roma al quarto posto (entrambe con una partita in meno in Serie A). Un danno che ha scatenato l'ira del ds Igli Tare, entrato in campo per contestare la decisione di Massa, e del tecnico Simone Inzaghi, che a fine partita si è sfogato ai microfoni delle televisioni e in conferenza stampa.

Serie A, la rabbia di Inzaghi

Anche la quattordicesima giornata di Serie A è stata caratterizzata da diversi episodi che hanno richiesto l'intervento della Var. Da Genova a Roma, senza però evitare polemiche. È il caso di Simone Inzaghi che però al termine del match contro la Fiorentina fa fatica a mandare giù l'amarezza.

Due rigori subiti in sette giorni, che stando alle parole del tecnico biancoceleste in conferenza stampa, potevano anche non essere concessi. Ora, archiviato il pareggio contro i Viola, la Lazio è chiamata subito a ripartire. Il prossimo appuntamento non è dei più facili: il 3 dicembre si va a Genova, di fronte c'è la Sampdoria di Giampaolo.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.