Valencia-Barcellona, Gayá e Busquets parlano del gol fantasma di Messi

Neto non trattiene, il pallone entra in porta ma non per l'arbitro Villanueva: i due giocatori a colloquio nel tunnel degli spogliatoi dopo la fine del primo tempo.

1k condivisioni 3 commenti

di

Share

Lo scontro al vertice della Liga si conclude 1-1 e il Barcellona conserva i 4 punti di vantaggio sul Valencia, ma le polemiche partono già nel tunnel degli spogliatoi a metà partita, quando il risultato è ancora sullo 0-0. A tenere banco il tiro di Messi che varca la linea di porta. Non per l'arbitro Villanueva, che fa erroneamente proseguire il gioco.

La Pulce riceve palla al limite dell'area e calcia di prima intenzione, Neto non trattiene la conclusione e il pallone batte sul terreno di gioco dopo aver superato la linea. L'azione si conclude dall'altra parte del Mestalla, con Zaza che calcia fuori e i giocatori blaugrana che protestano con il direttore di gara per l'episodio precedente.

Si continua a giocare, ma all'intervallo riemerge la discussione e i protagonisti sono Sergio Busquets, in rappresentanza del Barcellona, e José Gayá, che difende il Valencia. I due giocatori si confrontano sull'accaduto, il video conferma i toni pacifici con cui si torna negli spogliatoi.

Valencia-Barcellona
Le proteste del Barcellona dopo il gol di Messi, non convalidato

Rabbia Barcellona, Busquets e Gayá a confronto

Il terzino di casa riapre il discorso dopo aver imboccato il tunnel, chiedendo al centrocampista se il pallone sia entrato oppure no: "¿Entra mucho o qué?". Pronta la risposta del centrocampista blaugrana, che non ha dubbi su quanto abbia varcato la linea di porta: "Entra como un palmo".

Nessuno dei giocatori che si trovano nelle vicinanze, però, prende parte al dialogo tra Busquets e Gayá, dimostrando di essere ancora concentrati sulla partita e non sul singolo episodio. Nella ripresa il Valencia passa in vantaggio con un gol di Rodrigo, proprio su suggerimento di Gayá, poi il Barcellona pareggia con Jordi Alba a meno di 10 minuti dal termine, grazie ad uno spunto di Messi.

Il risultato finale accentua la rabbia della squadra di Valverde, che con quel gol fantasma alla mezz'ora del primo tempo avrebbe potuto allungare sul secondo posto.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.