NFL: Vikings on fire, Cowboys a picco, occhio alla sfida Saints-Rams

Tutta la forza dei Minnesota Vikings in campo a Detroit, mentre Dallas crolla pesantemente in casa contro i Chargers, in attesa del big match Saints-Rams di domenica.

Keenum guida Minnesota a un'altra vittoria

24 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nel giorno del Thanksgiving è prassi il riposo dell’NBA per far spazio esclusivamente al football NFL che fa sempre da cornice al tacchino e alla festa americana per eccellenza. L’orario d’inizio delle partite è stato clemente anche per i tifosi italiani che hanno potuto vedere già nel tardo pomeriggio la vittoria dei Minnesota Vikings che confermano, ove ce ne fosse bisogno, di fare sul serio per la lotta alla NFC vincendo per 30-23 a casa dei Detroit Lions con una prova d'insospettabile autorità.
La partenza di Keenum e compagni è lanciata e il primo dei due touchdown di giornata di Ruldolph apre le danze, ma è poi una miscomunication tra Stafford e Abdullah a creare il fumble che propizia l’allungo con la corsa vincente dello stesso Keenum.

Da lì è una continua rincorsa per i Lions che non hanno la minima credibilità nel gioco di corsa e ripongono tutte le responsabilità su uno Stafford insolitamente impreciso. La seconda segnatura di Rudolph scava il solco, ma anche Jones JR è in giornata e prima segna per accorciare, poi si libra nell’aria per arpionare il suo secondo passaggio vincente tra due attoniti difensori dei Vikings. A silenziare definitivamente la rimonta dei padroni di casa c’è il field goal finale di Forbath che chiude il discorso.  

I Cowboys sono in una crisi nera e dalla conferma della squalifica di Elliott, Prescott non ha lanciato un singolo touchdown, regalando però cinque intercetti con un 57 di rating e ben 14 sacks subiti. I Chargers banchettano letteralmente all’AT&T Stadium pur senza strafare, ma trovando un Keenan Allen e un Philip Rivers d'altissimo livello. Dallas trova la prima segnatura solo a poco meno di quattro minuti dalla fine nella siccità del proprio attacco, quando la partita è ampiamente compromessa. Nello scontro tutto NFC East che chiude il tripleheader NFL, i Washington Redskins soffrono oltre il dovuto nei primi tre quarti di gioco, per poi uscire alla distanza nel quarto con il touchdown di Doctson che scava il solco. L’intercetto riportato in meta da Janori Jenkins nel terzo quarto aveva illuso i Giants dell’impresa, ma la grande partita di Crowder (7 ricezioni per 141 yds e un TD) e di Perine permette a Washington di lottare per essere la seconda forza della division. 

Mark Ingram, uno dei leader NFL per yards

NFL Week 12 preview, attenzione su Saints-Rams

Le partite della domenica rimangono comunque di grande interesse e senza dubbio l’attesa per la seconda serata di football è tutta rivolta allo scontro con alto tasso di spettacolarità tra New Orleans Saints e Los Angeles Rams. Dalla settima giornata Mark Ingram e Alvin Kamara sono rispettivamente primo e secondo nelle yards guadagnate dalla linea di scrimmage e anche se per i Saints ci sono diversi giocatori in dubbio, l’attacco avrà il compito di tenere la squadra in partita. Dall’altra parte i Rams devono far valere il fattore campo e sfruttare Todd Gurley che potrebbe risultare la vera spina nel fianco di una super (e inaspettata) difesa come quella di New Orleans.

C’è curiosità anche per il match tra Buffalo Bills e Kansas City Chiefs. Le due squadre sono in momenti interlocutori e dopo il tragico esperimento Peterman, nei Bills torna in cabina di regia Tyrod Taylor che, anche se delegittimato dalla scelta della scorsa settimana, dovrà far fronte a un’altra squadra in crisi come i Chiefs, sempre in grado di grandi prestazioni. Reid dovrà trovare un modo per innescare di nuovo Kareem Hunt e giocare ai livelli di un inizio stagione che faceva sognare il grande ballo. 

Molto intrigante è anche lo scontro tra Tampa Bay Buccaneers e Atlanta Falcons. I vicecampioni, rinfrancati nello spirito dopo la vittoria di Seattle, potrebbero riprendere la retta via e sono i sicuri favoriti del match, sebbene una giornata di esplosività a un attacco come quello dei Bucs si può sempre concedere con almeno il beneficio del dubbio.

I Falcons in altalena vogliono vincere

Il programma di FoxSports

Come di consueto il piatto NFL di Fox Sports è ricco e si compone di tre partite in diretta. Si apre la giornata di festa con la partita delle ore 19 tra Kansas City Chiefs e Buffalo Bills che andrà in onda sul classico canale Fox Sports Plus in diretta, per poi passare nella seconda serata, dalle 22.15 volando sul campo dei Los Angeles Rams che ospiteranno i New Orleans Saints sempre sul medesimo canale Fox Sports Plus per regalare le ultime emozioni prima del Sunday Night e archiviare lo spezzatino di questa settimana NFL che coinvolge il thanksgiving.

Si chiuderà il cerchio di giornata come al solito con la diretta su Fox Sports Plus dalle 2.30 italiane della notte tra lunedì e martedì con il Monday Night Football tra Houston Texans e Baltimore Ravens, che vede in campo due squadre che in questa stagione recitano il "vorrei ma non posso".

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.