Scarpa d'Oro, 10 giocatori che non ricordavi l'avessero vinta (o quasi)

Da Huntelaar a Cissè, senza dimenticare i nostalgici Kezman e Ailton: ecco i bomber 'dimenticati' dal 2000 a oggi.

Djibril Cisse con l'Auxerre

1k condivisioni 12 commenti

di

Share

Quarta Scarpa d'Oro. Altro record per Leo Messi, che agguanta Cristiano Ronaldo in testa alla speciale classifica. Doppiate altre leggende del calcio: basti fare i nomi di Eusebio, Gerd Muller ed Henry. Negli ultimi anni il portoghese e l'argentino si sono divisi quasi tutti i titoli personali, a cominciare dal Pallone d'Oro. 

Con i 37 gol segnati nella passata edizione della Liga, Messi ha vinto la Scarpa d'Oro 2016/2017. Alle sue spalle l'attaccante dello Sporting Lisbona Bas Dost, autore di 34 reti, e Pierre-Emerick Aubameyang, che si è fermato a 31.

Ed è proprio dei bomber ombra che vogliamo parlare. Spesso c'è il rischio di dimenticare chi ha fatto valanghe di gol senza poi riuscire a portarsi a casa il trofeo dorato. E adorato da tutti i centravanti. Ma a volte non basta segnare 30 gol per essere premiati, soprattutto se si ha la sfortuna di giocare nell'era di Messi e Ronaldo.

Lionel Messi

Scarpa d'Oro, i 10 che non vi ricordate

Cerimonia in grande stile. Messi che riceve la Scarpa d'Oro da Luis Suarez (vincitore della passata edizione) e centinaia foto per immortalare il momento. Marca però ha voluto concentrarsi su 10 goleador che dal 2000 ad oggi hanno vinto, o ci sono andati molto vicini, la Scarpa d'Oro e che magari non ricordate. Se non fosse stato per il coefficiente UEFA, che determina l'importanza di un campionato rispetto a un altro, alcuni di loro avrebbero potuto festeggiare.

- Kevin Phillips (Sunderland)

Kevin Phillips col Sunderland

Più di 200 presenze con la maglia dei Black Cats, con la quale nella stagione 1999/2000 vinse la classifica marcatori della Premier League (30 gol) e conquistò la Scarpa d'Oro precedendo Mario Jardel.

- Mateja Kezman (PSV Eindhoven)

Mateja Kezman col PSV

Due anni prima di firmare con l'Atletico Madrid, esattamente nel 2002/2003, è arrivato secondo nella classifica della Scarpa d'Oro segnando 35 gol nel campionato olandese. Quell'edizione venne vinta da Roy Makaay (Deportivo La Coruna).

- Shabani Nonda (Monaco)

Shabani Nonda col Monaco

Stessa stagione: nato in Burundi e di nazionalità congolese. L'ex attaccante della Roma arrivò terzo con 26 gol, davanti a gente del calibro di van Nistelrooy, Vieri ed Henry.

- Ailton Goncalves (Werder Brema)

Aílton Gonçalves da Silva con il Werder Brema

Il brasiliano nella Bundesliga 2003/2004 segnò 28 gol, vincendo la classifica marcatori in Germania. Ma non bastò per battere Thierry Henry, che vinse la sua prima Scarpa d'Oro prima di fare il bis l'anno successivo.

- Djibril Cissè (Auxerre)

Djibril Cissè con l'Auxerre

Nella stessa annata, un altro francese si mise in mostra, facendo centro per 26 volte e trascinando l'Auxerre in Ligue 1.

- Afonso Alves (Heerenveen)

Afonso Alves con la maglia dell'Heerenveen

Nella stagione in cui Francesco Totti vinse la Scarpa d'Oro realizzando 26 reti (2006/2007), Afonso Alves in Eredivisie vinse la classifica marcatori con 34 gol. Ma arrivò alle spalle del capitano giallorosso a causa del coefficiente UEFA.

- Dani Guiza (Maiorca)

Dani Guiza col Maiorca

Ha giocato in Spagna, Malesia, Turchia e Paraguay. Nel 2007/2008 segnò 27 gol in Liga e si piazzò secondo nella classifica della Scarpa d'Oro alle spalle di Cristiano Ronaldo (Manchester United).

- Klaas-Jan Huntelaar (Ajax)

Klaas-Jan Huntelaar con l'Ajax

Il 2007/2008 fu una delle sue migliori stagioni, quando ancora giovava nell'Ajax. Con 33 centri, il Cacciatore si piazzò al terzo posto della Scarpa d'Oro.

- Marc Janko (Salisburgo)

Marc Janko col Salisburgo

Stesso piazzamento per l'attaccante austriaco che nel 2008/2009 segnò 39 gol con la maglia del Red Bull Salisburgo. Meglio di lui, stando al coefficiente UEFA, fecero i bomber della Liga: Forlan (32) ed Eto'o (30).

- Bas Dost (Sporting Lisbona)

Bas Dost con lo Sporting Lisbona

Uno scotto che ha dovuto pagare anche l'attaccante olandese, pagato 10 milioni dallo Sporting Club, che con 34 gol si è dovuto accontentare del secondo posto nell'edizione 2016/2017.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.